in ,

Apple potrebbe ritardare le consegne di iPhone 8 a causa dei sensori 3D

iPhone 8 rischia di arrivare in ritardo a causa delle nuove previste implementazioni dei sensori di scansione facciale 3D. Ecco come stanno le cose.

iPhone 8 rappresenta, al momento, il centro mediatico di un intero comparto. Da volersi in concomitanza alla presentazione dei prossimi iPhone 7S ed iPhone 7S Plus nel contesto dell’autunnale Keynote di Settembre 2017, rischia di non arrivare in tempo a causa dei nuovi sistemi di riconoscimento facciale 3D per i nuovi sensori di imaging.

Lo ha fatto sapere il magazine francese iGeneration, che recentemente ha indicato l’accumulo di ritardi per l’implementazione dei sensori d’immagine 3D, causa una nuova metodologia di tracking facciale dell’utente. Al momento, come ci si potrebbe di certo aspettare, Apple non si è pronunciata al riguardo.

Il nuovo iPhone 8, recentemente indicato come iPhone Edition, potrebbe introdurre, infatti, nuovi sistemi per il mapping 3D dei volti. Una scelta volutamente introdotta in sostituzione dei classici sistemi di scansione da volersi attraverso l’implementazione del Touch ID. A quanto pare, i nuovi sensori sarebbero stati avviati alla produzione in Francia presso gli impianti di STMicroelectronics. Ad ogni modo, i ritmi pare siano decisamente scesi rispetto a quanto previsto inizialmente dal progetto Apple.iphone-8-3

Stando alle opinioni degli analisti, la software house di Tim Cook potrebbe non ricevere in tempo un numero sufficiente di nuove unità. Condizione che rimanderebbe ulteriormente la disponibilità degli smartphone, stabilita per la fine dell’anno in corso. Ovviamente la società è intenzionata a mostrare il primo esemplare entro la fine dell’estate, annunciando un arrivo ai retailer per i mesi successivi.

Il rumor si somma a quelli emersi nel periodo ad opera del magazine giapponese MacOtakara che, per altri motivi, aveva indicato ulteriori ritardi nel processo di distribuzione pubblica dei terminali. A quanto pare, Apple non è ancora convinta degli esiti delle fasi di prototipo. Lo prova il fatto che non si sono ancora stabiliti gli estremi per l’adozione dei display, dei sistemi di ricarica wireless e degli eventuali pannelli in tecnologia OLED per i top-end della categoria. Non resta altro da fare che attendere ulteriori informazioni al riguardo da parte dei fornitori internazionali della compagnia.

LEGGI ANCHE: iPhone 8: come funziona lo scanner 3D per il riconoscimento facciale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

streaming Italia

Streaming musica e video: l’Italia preferisce i PC portatili

IBM

IBM: ecco come ha salvato un bit in un singolo atomo