Apple ha deciso di ampliare il team dedicato all’implementazione dell’intelligenza artificiale e delle tecnologie per l’apprendimento automatizzato con sede in Seattle.
A riportare la notizia è il sito GeekWire: l’azienda di Cupertino, a quanto pare, sta per occupare altri due piani nell’edificio di Two Union Square per consentire di allargare gli spazi di lavoro della squadra che in precedenza lavorava per Turi, la startup che è stata acquisita ad Agosto dello scorso anno.

17887-15785-twounionsquare-l-l

Lo scorso Giovedì è stato proprio Carlos Guestrin, ex CEO di Turi, professore dell’Università di Washington e ora direttore delle macchina di apprendimento di Apple ad annunciare l’ampliamento della sede di Seattle:

“Stiamo cercando di trovare le persone migliori che siano entusiaste per l’intelligenza artificiale e per l’apprendimento automatico – che affrontino con entusiasmo la ricerca pensando al lungo termine ma che sappiano anche proporre idee in grado di lasciare il segno e deliziare i nostri utenti, stiamo assumendo il più rapidamente possibile personale per trovare qualcuno che sia ingrado di soddisfare realmente le nostre richieste e questo è eccitante.”

Guestrin ha inoltre specificato che il team di Seattle collabora attivamente e “in modo massiccio” con gli altri gruppi di ricerca e sviluppo del quartier generale Apple con sede a Cupertino. L’AI permetterà, infatti, di migliorare vari dettagli funzionali e offrire maggiori capacità predittive ai futuri iPhone che verranno prodotti.

E aggiunge: “Ciò che in futuro consentirà di ottenere considerevoli progressi, oltre a tutte queste cose, per me è la possibilità di essere legati a livello emotivo al dispositivo, il livello di intelligenza di cui dispone, quanto riesce a comprendermi, quanto è in grado di prevedere, ciò di cui ho bisogno e ciò che voglio, il valore di essere un buon assistente”. “L’intelligenza artificiale sarà l’anima di tutto ciò; alcune delle persone che lavoreranno nella sede di Seattle permetteranno di ottenere questi risultati ma naturalmente ci saranno un sacco di gruppi a Cupertino che con tutto questo faranno anche loro cose meravigliose”.

TI POTREBBE INTERESSAREiPhone 8 potrebbe avere una fotocamera frontale 3D

Quindi possiamo dire che certamente Apple ha degli obiettivi di lungo termine da far conseguire alla neonata sede di Seattle. Si tratta essenzialmente di fare attività di ricerca con una prospettiva che varia dai tre ai dieci anni, ma ci dovrà essere anche una vision che prenda in analisi alcune funzionalità di implementazione che probabilmente vedremo nel breve termine.
La sede di Seattle insomma lavorerà sull’intero spettro dell’IA e non sarà relegata a svolgere esclusivamente attività di ricerca, prenderà parte ad un vero e proprio trasferimento tecnologico da implementare sulla user experience che prediligono gli utenti.

o.369085

Apple sta chiaramente cercando di espandere le proprie risorse, le informazioni a disposizione sono ancora scarse; alcune fonti fanno riferimento allo sviluppo di un personal assistent smile ad Amazon Echo e Google Home.

L’università di Washinton ha inoltre annunciato una nuova cattedra dedicata esclusivamente all’intelligenza artificiale e machine learning, che prenderà il nome di Guestrin, sovvenzionata con circa 1 milione di dollari. Con questa iniziativa verranno attratti tante menti specializzate nei campi sopracitati.

LEGGI ANCHEApple avrebbe pagato circa $40 a Qualcomm per ogni iPhone venduto