in ,

Apple: Scopriamo insieme la nuova AirPower

La base di ricarica wireless per i prodotti Apple diverrà in brevissimo tempo un must have dei fan della mela morsicata

Ieri si è tenuta la presentazione ufficiale dei nuovi modelli di iPhone. Beh che dire, Apple se l’è cavata egregiamente. E’ riuscita a fare qualcosa che prima d’ora non era mai riuscita a fare. Sono stati presentati ben cinque prodotti differenti ieri e tutti sono stati messi in risalto alla perfezione. Tutte le varianti sono state ben spiegate. Come avevamo preventivato ci saranno due Apple Watch nuovi, una nuova Apple TV che supporta il 4K e ben tre iPhone differenti. Due molto simili a livello di estetica rispetto ai precedenti modelli e uno completamente differente. Ma non è tutto, questi sono solo i prodotti principali che hanno visto la luce nel corso dell’evento. Altri infatti, sono stati introdotti in maniera più velata e veloce. 

Alcuni non sono propriamente di Apple. E con questo stiamo parlando di tutte le applicazioni che sono state presentate per i nuovi devices. Si tratta di cose mai viste prima sui prodotti dell’azienda di Cupertino che ovviamente andranno a mettere in risalto quelle che sono le caratteristiche di punta dei nuovi dispositivi della casa della mela morsicata. Il punto di forza dei nuovi iPhone è la realtà aumentata e di conseguenza si presuppone che saranno numerose le applicazioni che svilupperanno questo tipo di tecnologia.

L’anno del wireless in Apple

Indubbiamente un’altra caratteristica che tutti hanno apprezzato e di cui vogliamo parlare in questo articolo è l’introduzione della ricarica wireless per tutti e tre i modelli di iPhone presentati. Come avevamo infatti preannunciato già qualche mese fa, i nuovi melafonini potranno essere ricaricati anche grazie al supporto di una base di ricarica wireless. Era ora che Apple si decidesse a portare una novità del genere sui suoi prodotti. Bisogna ricordare, infatti, che gli smartphone Samsung permettono questo tipo di ricarica già da molto tempo. Siamo felici che anche l’azienda della mela morsicata abbia deciso anch’essa di implementarla. Come già detto sarà necessaria la presenza di un dock di ricarica per caricare lo smartphone e ovviamente questo non sarà incluso nella confezione dell’iPhone.

iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus differenze
Sarà possibile ricaricare i propri iPhone 8 e iPhone X anche servendosi di un semplice dock di ricarica wireless che supporta la tecnologia QI. Ad oggi sono migliaia i dock che supportano questo tipo di tecnologia quindi non sarà difficile trovare una base di ricarica universale adatta alle proprie esigenze.

Però non c’e nulla di cui preoccuparsi, gli iPhone funzioneranno con una miriade di basi di ricarica wireless grazie al sistema integrato al loro interno. Questo però non vuol dire che Apple non abbia pensato anche ad un prodotto tutto suo per poter svolgere questa funzione. E’ così che nasce AirPower, il dock di ricarica wireless della mela morsicata che permette di ricaricare più dispositivi contemporaneamente. Se n’è parlato poco nel corso della presentazione però siamo già certi che questo diventerà un prodotto indispensabile per coloro che hanno altri prodotti wireless come Apple Watch e AirPods. Andiamo a scoprire insieme le sue caratteristiche.

AirPower: la base di ricarica wireless firmata Apple

Non sarà necessario utilizzare per forza una base di ricarica Apple per poter caricare i propri iPhone. Pare che l’azienda abbia prediletto quest’anno una scelta più versatile per i propri prodotti. Saranno infatti milioni le basi di ricarica compatibili con i nuovi iPhone. Il tutto grazie al sistema di ricarica wireless integrato all’interno del dispositivo che permette di adattarsi a tutti i tipi di prodotti di questo genere.

Stando a quanto detto dalla Apple stessa, in pochissimo tempo saranno migliaia i locali e negozi che si adatteranno a questo tipo di tecnologia. Questi metteranno a disposizione delle basi di ricarica per permettere ai propri clienti di ricaricare il proprio smartphone in varie situazioni differenti: al bar ad esempio, mentre si dorme in hotel e così via. Sono stati fatti anche vari nomi di aziende famose che aderiranno al progetto: Ibis hotels, e Ikea sono solo due tra le aziende che sono state citate.

AirPower Apple
Il top lo si raggiunge quando la base di ricarica è firmata da Apple stessa. Come non poteva l’azienda della mela presentare un prodotto proprio innovativo ?. Grazie ad AirPower sarà possibile ricaricare fino a tre dispositivi contemporaneamente. I fili non saranno più un problema.

Ora però passiamo al made by Apple. Anche l’azienda di Cupertino ha infatti progettato un proprio prodotto. Il suo nome è AirPower e non sarà una semplice base di ricarica come tutte le altre. Si tratta di un prodotto che non è stato messo in luce in maniera eccessiva nel corso della presentazione di ieri. Anche perchè comunque ci vorrà un po’ di tempo prima di vederlo sul mercato. Nonostante ciò l’idea di Apple è abbastanza originale e ce l’ha mostrata in uno “sneak peek” proprio ieri. Una base di ricarica sottile ed elegante in stile Apple permette di ricaricare iPhone, Apple Watch e Airpods insieme. Un must have per tutti i fan della mela morsicata.

Apple AirPower: bella ma sicuramente costosa

La bellezza dei prodotti Apple è che tutti riescono a comunicare perfettamente tra loro. L’apice si raggiunge proprio grazie a questa base di ricarica wireless. Questa sfrutta un sistema molto intelligente che permette di sincronizzare i vari prodotti in carica sulla stessa base. Così ad esempio se si caricano iPhone, Apple Watch e AirPods, le percentuali di carica dei vari dispositivi appariranno sullo schermo dello smartphone non appena i dispositivi verranno appoggiati sulla base. Tenere sotto controllo la carica dei propri devices diverrà così molto più semplice per non parlare del vantaggio in termini di ordine. Non serviranno più tutti quei fili per ricaricare i differenti prodotti.

 

La base di ricarica non sarà disponibile fin da subito. Non sono state date conferme ufficiali per quanto riguarda l’uscita. E’ stato solo fatto cenno riguardo il periodo, 2018. Non si sa però se questo arriverà subito all’inizio dell’anno in nei mesi a venire. Il costo anch’esso è ignoto al momento ma si presuppone che non sarà per nulla economico.

Come già accennato, la base di ricarica non sarà disponibile da subito sul mercato, nè tanto meno è stato fatto cenno alla data di uscita ufficiale. Un po’ come è accaduto con gli AirPods l’anno scorso, Apple si è limitata a dare solo un periodo di tempo molto generico: “Disponibile dal 2018“. Non sappiamo quindi se già a partire da gennaio 2018 potremo mettere le mani sul prodotto o se bisognerà attendere ulteriormente. L’unica cosa che ci auguriamo è che l’azienda non faccia come con gli auricolari wireless dove le disponibilità erano molto limitate. Nulla si sa ancora nemmeno per quanto riguarda il prezzo della base di ricarica. Per il momento quindi possiamo fare solo supposizioni sul reale costo del prodotto. Possiamo dire con certezza che non si tratterà sicuramente di un prodotto economico.

Il futuro è senza fili

Indubbiamente il costo della base di ricarica sarà superiore rispetto alle altre basi di ricarica wireless con stesse caratteristiche. Oramai siamo abituati a questa situazione. Quando si parla di Apple bisogna aspettarsi dei prezzi nettamente più alti rispetto alla concorrenza. Dopo che abbiamo visto che iPhone X costerà 1189 euro per il modello base non pensiamo che l’azienda ci risparmierà qualche sorpresa anche sul costo degli accessori che sarà comunque alto.

Ciò che però risulta essere abbastanza chiaro è che Apple, e le altre aziende in generale, stanno cercando di creare prodotti sempre meno vincolati dalla presenza di cavi. Si pensa che da qui a pochi anni i dispositivi diverranno completamente wireless.

iPhone X focus
il costo di iPhone X risulta essere molto elevato rispetto a quello degli smartphone della concorrenza. Necessitano infatti ben 1189 euro per portarsi a casa il modello base da 64 GB. Il prezzo cresce ulteriormente per la versione da 256 GB che ha un costo che sfiora quasi i 1400 euro, ben 1359 euro. Decisamente uno tra gli smartphone più costosi di sempre.

Avevamo parlato di un sistema di ricarica a distanza negli scorsi mesi. Apple non è riuscita a svilupparlo in tempo per l’uscita di questi nuovi iPhone, Nonostante ciò siamo certi che questa risulta essere ancora al lavoro sul perfezionamento di questo nuovo sistema. Non sarebbe una cosa strana se nei prossimi anni sarà possibile ricaricare il proprio iPhone semplicemente poggiandolo sulla scrivania mentre la base di ricarica si trova in un altra stanza. Al momento sembra una cosa futuristica ma vi assicuriamo che diverrà realtà in men che non si dica.

Fonte: Apple.com

Whatsapp, nuove funzioni in arrivo mentre un fondatore va via con 6.5 miliardi di patrimonio

Whatsapp, nuove funzioni in arrivo mentre il co-fondatore va via con 6.5 miliardi di patrimonio

Apple Keynote: tutte le novità presentate allo Steve Jobs Theater