Nel corso di questi ultime settimane abbiamo avuto modo di conoscere da vicino le sembianze di uno degli ultimi arrivati in casa Asus per il segmento della telefonia mobile medio gamma. Stiamo parlando di un Asus Zenfone 4 ZE554KL che rientra nella categoria dei midrange ma che, in considerazione delle sue caratteristiche, potrebbe benissimo scontrarsi con più blasonate proposte di livello superiore. Scopriamolo in questa nuova prima recensione prodotto. 

Asus Zenfone 4: pregi e difetti della nuova proposta Asus

Asus si è resa protagonista lo scorso 29 Settembre 2017 a Roma presso una location gremita di giornalisti ed appassionati del settore Hi-Tech che hanno avuto l’occasione di assistere alla nascita di un device davvero interessante che, anche quest’anno, ha elevato l’ideale di smartphone medio gamma su un piano superiore sia dal punto di vista proprio delle caratteristiche estetiche distintive che delle pure e semplici potenzialità hardware. Scopriamolo subito.

Asus Zenfone 4: Design e MaterialiAsus Zenfone 4 design materiali

Nel pieno della filosofia Asus, il nuovo Zenfone 4 si distingue nettamente dalle masse per la presenza di una struttura estetica esclusiva che ricrea in tutto e per tutto il design delle proposte di mercato attuali della sfera top di gamma. Scorgendo la sagoma del nuovo prodotto non si può chiaramente non notare la netta somiglianza con le proposte Honor 8, sebbene gli ingegneri taiwanesi siano riusciti appieno nell’intento di rendere unico il proprio device.

Realizzato in un mix di vetro e metallo, Zenfone 4 è stato concepito al preciso scopo di offrire al contempo sia un design Premium che una resistenza ottimale agli stress esterni provocati da eventuali graffi e cadute che possono verosimilmente pregiudicare il corretto funzionamento hardware e causare, in secondo luogo, difetti estetici evidenti.

Le dimensioni Asus Zenfone 4 sono decisamente esigue e contenute, nonostante un terminale che non scende a compromessi in quanto a usabilità completa anche nei comparti gaming e multimedia. In appena 155.4 x 75.2 x 7.7 mm per un peso complessivo di soli 165 grammi, Zenfone 4 offre tutta la multimedialità che cerchiamo.Asus Zenfone 4 retro

Alla sua fotocamera anteriore da 8 Megapixel ad apertura focale f/2.0 disposta lungo il profilo alto del pannello frontale, il terminale affianca anche un potente speaker di sistema che fa da contorno alla presenza di un comodo LED di notifica da adoperarsi per la consultazione rapida screen-off delle notifiche in arrivo. Poco più in basso, proprio al centro della scena, troviamo l’ampio display da 5.5 pollici di diagonale realizzato in tecnologia proprietaria SuperIPS+ con risoluzione d’uscita tarata sul livello Full HD @1.920×1080 pixel stampati su un form factory versione standard nel formato 16:9. 

Il livello dei colori ed il balance dei parametri visivi è degno di nota, ma solo se si interviene manualmente alla modifica dei settings, visto e considerato che in condizione di messa a punto automatica dei parametri il display non regala quella vivacità e quella saturazione desiderata. Lo stesso pannello si fregia della presenza di un sistema brevettato di protezione made in Cornig per le implementazioni glass-protection di quarta generazione in standard Gorilla Glass contro graffi ed urti accidentali.Asus Zenfone 4 frontale

Sempre sul frontale, in prossimità del footer esterno del display, troviamo un pulsante Home con riferimento virtuale al sensore di scansione biometrico intelligente per le impronte digitali, molto preciso. Soft-touch, invece, sono i pulsanti di riferimento per l’interazione con i menu Back (destra) e Multitasking (sinistra).

Il profilo laterale che delimita le scocche di questo Asus Zenfone 4 offre invece la prospettiva sui classici pulsanti fisici interattivi per l’accensione/spegnimento ed il wake-up a destra ed uno slot per l’inserimento di due sim in formato nano o una sim ed una scheda micro-SD Card Standard sulla sinistra.

In basso, invece, sono ospitate le opzioni di connettività per l’interfaccia USB Type-C reversibile (OTG, ricarica e trasferimento dati), il microfono con tanto di speaker mono di sistema ed il connettore per la gestione dell’uscita audio analogica nel formato standard da 3.5mm. In alto, invece, troviamo soltanto il secondo microfono da utilizzarsi per la soppressione dei disturbi ambientali.

Passando oltre e dando uno sguardo sul retro si nota la presenza di un sistema Dual-Shoot per la fotocamera principale posteriore di sistema equipaggiata con moduli da 12 Megapixel RGB + 8 Megapixel Monochrome con sistema integrato di stabilizzazione ottica integrato a 4 assi, messa a fuoco rapida automatica a f/1.8 sulla prima lente e ampiezza di campo visivo fino a 120° per il secondo obiettivo grandangolare da 8MP. Proprio accanto alle fotocamere troviamo il pratico Flash LED che garantisce un’ottima resa del dettaglio anche in condizioni di scarsa illuminazione esterna.

La back cover, ove sono ospitate le dotazioni Multimedia cam, dispone di un layer in vetro che offre esilaranti giochi di colore ed una resistenza specifica agli urti, visto e considerato che anche in questo caso viene adoperato uno strato di Gorilla Glass 4.

Asus Zenfone 4: Potenzialità Hardware

Sotto il cofano di questo Asus Zenfone 4 troviamo un cuore pulsante made in Qualcomm per le revisioni dei SoC Snapdragon 630 tipiche dei medio gamma 2017. Si tratta di una Octa-Core CPU con integrazione grafica Adremo 508 per la GPU ed un profilo energetico che scala verso il basso a tutto vantaggio di un ampio range di autonomia quotidiana.

Il profilo delle potenzialità hardware si completa con annessi 4GB di memoria RAM (dei quali 1GB viene riservato al sistema) e 64GB di memoria ROM da adoperarsi per l’archiviazione locale dei dati utente. Ad ogni modo, così come anticipato, il terminale dispone anche di un’apposito slot dedicato per l’espansione esterna di memoria tramite microSD Card, a patto di sacrificare uno dei due slot dedicati alle nano-sim.

Il vantaggio di avere tra le mani un sistema Dual-SIM si traduce nella possibilità di poter gestire impegni e contatti in maniera del tutto indipendente e separata. Di fatto, all’utente è data anche piena facoltà di inoltrare chiamate e di deviarle da un’utenza all’altra sullo stesso telefono in caso di numero irragiungibile e di scegliere anche a quale SIM affidare la gestione della connettività mobile ed a quale il servizio chiamate ed SMS.Asus Zenfone 4 hardware

Sotto il profilo delle connessioni, l’hardware Asus Zenfone 4 equipaggia un modulo integrato per la comunicazione wireless WiFi Dual-Band ac che si è rivelata addirittura più stabile e potente di quella corrisposta alle unità top di gamma Samsung Galaxy Note 8 di quest’anno. Il Bluetooth, però, resta in questo caso fermo alle revisione Bluetooth 4.2. Sempre se comparato al Note 8, questo Zenfone 4 non conta sull’implementazione di un sistema di ricezione per i segnali di geolocalizzazione GPS europei Galileo, limitandosi ad offrire il suo supporto ai satelliti GLONASS russi ma senza alcuna limitazione.

Ottima, di fatto, la navigazione sul piano stradale tramite Google Maps e sistemi di navigazione alternativi offline come Sygic e CoPilot GPS. La connettività mobile, invece, è garantita dal supporto integrato alle reti 4G LTE fino ad bandwidth limite di 600Mbps con 100Mbps in upload. Lato sensori non mancano dotazioni di lettura standard corrisposte dalle componenti accelerometro, sensore di prossimità, giroscopio e bussola. Il tutto gestito da una potente unità energetica integrata non removibile con capacità assoluta di 3.300mAh.

Asus Zenfone 4: FotocameraAsus Zenfone 4 fotocamera

La fotocamera Asus Zenfone 4, come già detto, è una soluzione dual 12+8 Megapixel. Come si comporta nell’utilizzo quotidiano? La gestione della qualità così come le nuove funzionalità previste dal doppio modulo regalano scatti decisamente apprezzabili. Il primo obiettivo da 12MP dotato di OIS a 4 assi realizza scatti qualitativamente accettabili in condizioni di messa a fuoco normalizzata senza zoom in uso (in tal caso la qualità degrada rapidamente). La seconda fotocamera grandangolare da 8MP, invece, consente di scattare foto ad ampio raggio fino ad un massimo di 120° d’ampiezza focale.

Come molte proposte concorrenti della medesima fascia di mercato, gli scatti realizzano produzioni qualitativamente eccellenti in condizioni di luminosità ottimali, ma peccano nella ricostruzione dei dettagli in caso di luminosità scarsa o assente. Ad ogni modo, con il rilascio degli ultimi aggiornamenti Asus pare che la situazione sotto il profilo della qualità sia decisamente migliorata. Funzioni applicative complete, possibilità di utilizzare i filtri, HDR, il Flash e le modalità Ritratto e scatto automatico completano il profilo multimediale del terminale. Non manca, infine, anche una modalità Pro per la gestione in singolo di tutti i parametri.

Asus Zenfone 4: Audio e Chiamate

L’audio Asus Zenfone 4 rende bene l’idea di un sistema ottimale sia in ricezione che in trasmissione vocale di rete. La presenza coordinata dei due sistemi microfonici garantisce una ricostruzione perfetta della voce, mentre il vivavox permette di gestire tranquillamente le nostre telefonate anche in zone particolarmente affollate e rumorose. Buona anche la ricezione, che fa registrare risultati in linea con la media dei competitor della stessa fascia di mercato.

Asus Zenfone 4: Batteria e SoftwareAsus Zenfone 4 software

Il comparto software Asus Zenfone 4 offre la prospettiva sui miglioramenti indotti dalle ultime release Google Android N personalizzate dallo sviluppatore taiwanese che, nella sua ultima versione, ha offerto una UI leggera e prestante riducendo al minimo il numero di applicazioni pre-installate. Presenti le ormai classiche modalità Facile e Bambino che consentono un utilizzo semplificato e specifico nei confronti dei meno esperti e dei più piccoli.

A gestire tutte le potenzialità hardware e software troviamo una prestante batteria da 3.300mAh che consente di raggiungere senza problemi il termine della giornata senza particolari interventi esterni per l’ottimizzazione energetica tramite opzioni conservative. Si tratta del punto forte di questo terminale, ottimizzato ora al massimo delle sue potenzialità operative. 

Asus Zenfone 4: Prezzo di vendita

Nel suo complesso, questo Asus Zenfone 4 rientra a pieno titolo nel novero dei terminali medio gamma del comparto smartphone. In linea con quanto espresso ci si aspetterebbe quindi un prezzo relativamente contenuto ma, quest’anno, la compagnia ha deliberato per un listino base di partenza di ben €499, il che potrebbe far desistere molti adepti e fan del brand all’acquisto.

Si tratta sicuramente di un costo decisamente troppo alto specie se raffrontato alla diretta concorrenza di mercato nella stesa fascia. In attesa di una svalutazione che porti il terminale a livelli di prezzo accettabili esprimi pure qui una tua personale considerazione. Come hai trovato questo Asus Zenfone 4? Spazio a tutte le tue personali opinioni al riguardo.