in

Come fare il backup dei dati su Android

In questa guida prenderemo in esame tutte le vie utili per effettuare il backup di dati su smartphone Android per utenti root e non.

La procedura di backup Android è di fondamentale importanza in tutte quelle situazioni che richiedono un intervento di mod o di reset ai dati di fabbrica. Oltre questo sarebbe buona norma effettuare un periodico salvataggio dei propri dati che causa malware o malfunzionamenti del sistema potrebbero andare irrimediabilmente persi.

Attraverso questa nuova guida forniremo i punti essenziali per procedere al backup dei dati personali come foto, contatti, video applicazioni e contenuti di ogni genere.

Che cos’è il backup Android? Backup Android

Il backup è una procedura che consente di conservare i dati del proprio dispositivo in un’apposita area esterna al sistema. Tramite la procedura si potrà procedere al salvataggio ed al successivo recupero dei dati per email, contatti in rubrica, SMS, app ed ogni qualsivoglia genere di informazione che intendiamo avere sempre a portata di mano sul nostro smartphone o tablet Android. 

Effettuare una procedura di backup significa avere a disposizione tutti i nostri dati senza passare per lunghe procedure di installazione e salvataggio. Fondamentale nel caso di wipe ai dati di fabbrica o a seguito dell’unlock root del nostro device. Ecco quali procedure seguire.

Come fare il backup Android dell’Account GoogleBackup Android Google

Ogni device Android si associa al proprio account Google per l’accesso alle funzioni del market e di salvataggio dei nostri dati online su cloud server. Per poter effettuare un backup in sicurezza non vi serve altro che il vostro account e la sincronizzazione attiva delle risorse del device .

Per abilitare le funzioni non dobbiamo far altro che accedere alle Impostazioni del telefono per poi cliccaee su Backup e ripristino. Dati come le password del WiFI, le preferenze e le app saranno disponibili anche se cambiate telefono, a patto di accedere ovviamente con lo stesso account.

Fare il backup Android usando un software di gestione

Ogni produttore di telefonia mobile progetta un’apposita sezione software esterna dedicata al backup dei dati per il dispositivo specifico. Attraverso un PC possiamo infatti effettuare il salvataggio dei dati presenti sullo smartphone come i file multimediali (foto, video e musica), i documenti ed i contatti.

Basta fare una semplice ricerca online per sincerarsi della presenza del software per il nostro smartphone. Ad esempio abbiamo:

Fare il bakup dati Android tramite app

Se non avete a disposizione un Personal Computer a portata di mano e volete effettuare il salvataggio dati direttamente dal vostro telefono Android allora potete ricorrere a delle semplici applicazioni che consentiranno di salvare e recuperare all’occorrenza il contenuto dei vostri dati.

All’interno del Google Play Store troverete un ampio parco di contenuti utili allo scopo, benché la maggior parte siano concessi ad uso esclusivo degli utenti root. Tra queste la migliore è senz’altro Titanium Backup (sempre per utenti SuperUser).

Come salvare conversazioni Whatsapp Android ed SMSBackup Android SMS

Applicazioni come SMS Backup+ consentono una sincronizzazione in real-time dei messaggi con il vostro account Google. Utilizzando quest’applicazione non perderai più nessun SMS: L’app crea un’apposita cartella nel servizio posta e si può impostare anche il backup automatico di SMS, MMS, Registro Chiamate o selezionare l’opzione relativa al salvataggio su intervallo regolare per i messaggi o dopo uno specifico lasso di tempo dalla ricezione degli stessi.

Per far funzionare correttamente il prodotto occorre abilitare l’opzione IMAP nella casella di posta. Per abilitare la funzione su Gmail occorre accedere alle impostazioni del vostro account e selezionare la voce Inoltro e POP/IMAP>Accesso IMAP. Lasciate il flag alla voce Attiva IMAP e godetevi il vostro backup dopo aver inserito i vostri dati di accesso all’app. Tutti i vostri SMS ed i dati verranno trasferiti sul vostro account.

Nel caso vi stiate chiedendo come salvare lo storico delle chat Whatsapp su Android sappiate che lo stesso servizio offre una funzione di autosalvataggio che si rende particolarmente utile in caso di format del dispositivo o nuove installazioni. Dalle Impostazioni vi basta semplicemente portarvi alla sezione Chat>Backup delle Chat per sincronizzare tutti i vostri messaggi dopo aver concesso i permessi di accesso ai servizi Google Drive. Un tap su Esegui Backup ed il gioco è fatto.

Eseguire il backup su PC via USBBackup Android USB

Se le soluzioni viste finora vi sembrano troppo prolisse e difficili da attuare potreste volervi servire solo del buon vecchio cavetto USB che utilizzate già per la ricarica. Un’opzione particolarmente utile se non siete utenti root e se non vi va di installare applicazioni esterne.

In tal caso basta collegare il cavo USB al PC ed al vostro device per accedere alle cartelle. Il vostro PC, a seconda del sistema, potrebbe richiedere tempo per il riconoscimento del telefono che avviene solo a seguito dell’installazione dei driver. A questo punto basta fare un semplice copia ed incolla per trasferire tutti i vostri dati in un’apposita cartella. Per funzionare l’opzione ha bisogno ceh vengano concessi i diritti di comunicazione per il Debug USB che si abilita dal menu impostazioni telefono al percorso Opzioni Sviluppatore (7 tap rapidi da Info Telefono > Numero Build per abilitare) > Debug USB.

E voi che cosa utilizzate per fare il backup del vostro dispositivo Android? Fateci sapere se vi siamo stati utili e torna a trovarci per altre guide interessanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Samsung Galaxy S7

5 motivi per aspettare l’aggiornamento Nougat su Galaxy S7 ed S6 in video

LG

Smartphone LG: due device su GeekBench con processore Snapdragon 820