Roaming a zero: trovato l’accordo con l’Europa

I nuovi regolamenti europei impongono che, da Gennaio 2017, le tariffe di roaming vengano eliminate, o comunque ridotte sensibilmente.

Il regolamento prevede che, dal 15 Giugno 2017, il costo massimo per GB di traffico in un paese straniero, ma all’interno dell’Unione Europea, sia impostato a 7.7€,  contro il limite attuale di 50€. Il tetto massimo diminuirà quindi di un euro ogni anno, fino al 2022.

persona colpita dal roaming costoso

Anche il costo delle chiamate dovrà scendere da 50 centesimi a 32 centesimi al minuto.

Emmanuel Mallia, ministro maltese per l’economia dei servizi, ha dchiarato alla BBC:”Questa decisione è il passaggio finale di una attività cominciata 10 anni fa. Dalla prossima estate, ovunque viaggeranno in Europa, i cittadini potranno chiamare e navigare come se fossero a casa”.

Ironicamente questa regolamentazione non si applica al regno unito, per via della Brexit. Ironicamente perché Vodafone UK e molti altri operatori presenti in Europa offrono già tariffe flat molto vantaggiose per tutti i paesi in cui sono presenti.

La buona notizia in ogni caso è che si sta costruendo la strada per una “connettività universale”, anche se molto lentamente.

 


Approfondisci con: in ,
FONTE: