Blippar ottiene l’ennesima conferma della validità della propria proposta. Non si tratta soltanto di una App, ma di una vera e propria piattaforma che consente di creare dei “blip”, ovvero contenuti multimediali che vengono associati ad un oggetto, un luogo geografico od un marker.

Blippar definisce la sua applicazione “visual discovery browser“, che descrive le effettive possibilità offerte dall’applicazione. La strategia della compagnia è chiarissima: da una parte si da la possibilità di esplorare il mondo che ci circonda scoprendo tutti i contenuti multimediali che possono essere associati ad un oggetto, un luogo od un monumento. Dall’altra, con il Blipp Builder, si da la possibilità a tutti di creare e condividere i propri contenuti.

blippar vince al mobile world congress

La cosa più innovativo però, che consente all’applicazione di essere un passo avanti rispetto alla concorrenza, è un algoritmo di depp learning, che consente a Blippar di riconoscere un luogo od un monumento anche senza che nessuno lo abbia marcato nell’applicazione, fornendo informazioni utili come una recensione su tripadvisor, un hotel vicino su booking o un link di approfondimento a wikipedia.

Viste queste caratteristiche, il team di Blippar sta lavorando ad un sistema di riconoscimento facciale, che darà la possibilità di scoprire tutti i collegamenti social di qualcuno che incontriamo, semplicemente inquadrando il suo volto con lo smartphone.

Blippar
Price: Free

Blippar
Price: Free