in ,

Dispositivi Apple a rischio sicurezza: bug consente di aggirare le protezioni di blocco

Secondo quanto rilevato in queste ore, i dispositivi Apple si troverebbero esposti ad una serie di rischi derivanti dalla possibilità data, a presunti malintenzionati, di aggirare le protezioni in relazione all’accesso agli iPhone ed agli iPad imposte dal blocco attivazione, una funzione progettata per impedire ad utenti terzi di utilizzare i dispositivi Apple intelliggenti in caso di furto o smarrimento dei rispettivi sistemi mobile. Un blocco che dovrebbe rendersi tale nel momento in cui si procede all’interrogazione della funzione applicativa Trova il mio iPhone. Scopriamo cos’è successo.

Una volta che l’app Trova il mio iPhone  si attiva, essa da il via ad un meccanismo di sicurezza che provvede ad archiviare l’ID Apple associato al dispositivo in una sorta di Black List sui server della compagnia, dal quale si dipana una richiesta di indicazione contestuale alla password necessaria per inizializzare, riattivare o utilizzare il corrispettivo dispositivo.

Una contromisura che, stando alle ultime news, deve essere rivisitato in quanto potrebbe non essere più sufficiente a garantire il giusto apporto di sicurezza richiesto dagli utenti per i loro iDevice. Joseph Hemanth, esperto di IT Security, ha portato alla luce la nuova scoperta, maturata in seguito all’acquisto di un iPad da eBay risultato bloccato e pertanto inutilizzabile. apple trova il mio iphone

Le conoscenza in materia gli hanno consentito di procedere all’unlock del device Apple bypassando di fatto le protezioni imposte dal sistema di sicurezza integrato in iOS. Come c’è riuscito? Generando un errore di overflow, ovvero sia provvedendo a generare un quantitativo di dati in bit tale da far collassare il sistema, tramite una serie di stringhe di char lunghissime inserite opportunamente nei campi Nome Utente e Password.

Una rete Internet per verificare le credenziali di accesso legittime ha poi concluso fruttuosamente l’esperimento, agendo al medesimo modo e scegliendo tra le connessioni WiFi alla voce Altre Connessioni. Il modello segue quello del video che proponiamo qui di seguito:

Utilizzare comandi copia-incolla ed emoticon facilita ulteriormente lo svolgimento della procedura che satura rapidamente la capacità di gestione delle stringhe da parte del sistema. In tal modo le stringhe mandano in blocco il sistema che, semplicemente chiudendo e riaprendo la flipcover e ruotando il display, magicamente appare come Nuovo. da qual momento in poi sarà possibile configurare ed utilizzare l’iPad o l’iPhone associato mandato in blocco.

Un bug che Apple avrebbe dovuto risolvere con la distribuzione 10.1.1 di iOS ma che, alla luce dei fatti, persisterebbe ancora quale dotazione standard dei nuovi sistemi. Una funzione che, in una combinazione Night Shift + rotazione display, consentirebbe anche su iPhone di sbloccare l’intero sistema, nonostante l’assenza di una flip cover. La versione Apple iOS 10.2 risolverà l’infausto inconveniente? ve lo diremo a tempo debito. Seguiteci per ulteriori aggiornamenti in proposito e diteci la vostra al riguardo.

LEGGI ANCHE: Apple: secondo un analista affitterà i suoi device per brevi periodi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…