Si sale, si trova l’indirizzo su una mappa e si parte: si utilizza così il nuovo drone taxi della Dubai Roads & Transportation Agency. L’autonomia sarà di circa mezz’ora, e per ora è in grado di trasportare un solo passeggero con un piccolo bagaglio.

L’esperienza di volo sarà sicuramente emozionante, ma l’avveniristico drone Ehang 184, potrà raggiungere velocità di 160km/h e coprire distanze intorno ai 50km. Il drone per trasporto persone è stato presentato alla scorsa edizione del CES di Las Vegas, venendo accolto come una delle novità più avveniristiche dell’evento.

Messo così sembrerebbe un mezzo di trasporto che rasenta l’inutile, ma in realtà se lo potessimo utilizzare in Italia potremmo fare Milano-Pavia in circa 15 minuti.

Mattar al-Tayer, il presidente del servizio di mobilità di Dubai, è entusiasta dell’iniziativa, e promette voli regolari entro Luglio. Non sappiamo però quanto sia effettivamente sviluppata l’infrastruttura dietro il servizio. Il rischio reale è che si tratti più di una attrazione per turisti che non di una soluzione ad una reale necessità.