fitbit sfida apple watch

Fitbit ha recentemente concluso due grandi acquisizioni che pongono il produttore di dispositivi indossabili per il fitness in un ottima posizione per schierare i propri smartwatch sul campo di battaglia e sfidare l’Apple Watch. Le due acquisizioni in questione sono avvenute nel mese di dicembre e più recentemente nel mese di gennaio.

La prima azienda ad entrare nelle schiere di Fitbit è la società di smartwatch Indie, attraverso un accordo che dà all’azienda l’accesso ai software, brevetti e team di ingegneri di Indie di cui Fitbit ha bisogno per controbattere alla potente compagnia di Cupertino nel campo degli indossabili.

Più recentemente Fitbit ha conseguito la startup Vector, società europea specializzata nella produzione di smartwatch guidata da ex dirigenti di aziende del calibro di Citizen, Timex e Bulova. L’azienda ha creato due dispositivi di lusso che vantano di un sistema operativo proprietario, schermi e-ink e una durata della batteria di 30 giorni.

fitbit acquista vector

Fitbit acquista Indie e Vector

Fitbit non ha ancora rivelato come esattamente intende sfruttare le sue nuove acquisizioni, ma potrebbe mettere la società nella posizione di creare smartwatch di marca più avanzati tecnologicamente del attuale prodotto di punta, il Blaze. In un recente post sul proprio blog, Vector ha dichiarato che nei prossimi mesi inizierà a costruire nuovi e sorprendenti prodotti che integreranno le caratteristiche e l’esperienza tecnologica di Fitbit per rivoluzionare il settore degli smartwatch.

Il Blaze è stato rilasciato sul mercato nei primi mesi del 2016, come prima e vera incursione di Fitbit nel mondo degli orologi intelligenti. Ci sono molte somiglianze con i dispositivi concorrenti, come lo stesso Apple Watch, ma anche interessanti differenze in termini di funzionalità.

fitbit blaze

Lo smartwatch di Fitbit tiene traccia della frequenza cardiaca e delle informazioni sull’esercizio fisico in modo automatico quando si iniziato un’attività, mentre gli utenti di watchOS devono prima selezionare il tipo di attività per avviare il monitoraggio. Al contrario, il device di Apple eccelle per quanto riguarda la sezione notifiche e per una varietà di applicazioni disponibili nell’App Store.

LEGGI ANCHE: AirPods sono già un successo, Apple regina delle cuffie wireless

 

Fitbit svilupperà un proprio App Store

Al CES 2017, il CEO di Fitbit, James Park, ha anticipato che la sua azienda starebbe lavorando allo sviluppo di un proprio App Store, che sarà lanciato in un prossimo futuro. Per realizzare tale impresa, l’azienda dovrà produrre una piattaforma hardware in grado di eseguire applicazioni di terze parti, un settore in cui l’esperienza di Vector sarà indispensabile.

fitbit app store

La possibilità di creare dispositivi e una piattaforma di applicazioni capaci di supportare sia iOS sia Android, potrebbe rappresentare il trampolini di lancio per Fitbit nel suo progetto di espansioni nel mercato degli smartwatch.

La società domina già il settore degli smartband indossabili, ma anche in questo campo Apple ha intenzione di aumentare la sua presenza, infatti una nuova sezione sul sito web di Apple ha introdotto una serie di pubblicità che descrivono l’Apple Watch come un ottimo dispositivo per l’attività fisica. Tuttavia, bisogno tenere i considerazione anche le differenze di prezzo, dove il Blaze domina con i suoi 189,99 euro di costo.