Note 9 con sensore di impronte digitali

Galaxy Note 9 sarà il primo smartphone Samsung ad essere concepito con un sensore di impronte digitali incorporato? Molti speravano di vedere Galaxy S8 arrivare quest’anno con uno scanner per impronte digitali incorporato sul display. E sebbene il device sia stato un trionfo per tanti versi, il sensore materializzatosi sulla scocca posteriore è stata una vera delusione per i fan di Galaxy.

Appositamente montato vicino alla fotocamera posteriore, la posizione del sensore è stata ideata per una lente della fotocamera facilmente adoperabile. Ed è, ancora una volta, predisposta per comparire sul retro del dispositivo Samsung quando Note 8 arriverà fra qualche giorno.

Ciò ha lasciato molte speranze di vedere lo scanner di impronte digitali incorporato, sul quale l’azienda sudcoreana prevede di lavorare, e che possa arrivare con il Galaxy S9 del prossimo anno.

Possono essere i primi giorni del quale se ne parla, ma gli analisti hanno già cominciato a fare previsioni a questo riguardo, con le teorie di KGI che pesano sulla questione. L’analista Ming-Chi Kuo ha rilasciato un nuovo rapporto in cui afferma che Note 9, e non Galaxy S9, sarà il primo telefono Samsung con uno scanner di impronte digitali in-display.

S8plusbeware 9

Kuo è un analista reputato, con diversi record di tutto rispetto, ma in questo settore, si sa, nulla è lasciato al caso. Quando si tratta di queste cose, si è ben lungi dall’essere confermati, perciò bisogna fare attenzione.

L’analista afferma inoltre che Samsung sostituirà il dispositivo biometrico Synaptics con Egis e ciò avverrà l’anno prossimo, prima della release di Note 9. Egis, ormai è appurato, sarà il fornitore più grande di impronte digitali IC di Samsung nel 2018. E Kuo evidenzia la necessità di nuove funzionalità e punti vendita del Note 9.

Vale la pena notare che, nel mese di luglio, Bell ha riferito che Samsung aveva già ordinato dai fornitori gli stessi schermi Infinity da 5,8″ e 6,2″ da utilizzare per Galaxy S9 e S9 Plus. Tuttavia, il rapporto ha affermato che, mentre i display erano gli stessi, avrebbero in realtà avuto un sensore integrato di impronte digitali – contraddicendo l’ultima predizione di Kuo.

Anche Apple ha fatto sapere di lavorare su un sensore integrato sul display dello smartphone e si prevede che tale feature debutterà sul prossimo iPhone 8. Tuttavia, alcuni analisti hanno suggerito che il device di Apple potrebbe essere ritardato proprio a causa di problemi relativi alla tecnologia richiesta per i sensori embedded.