Il Product Manager di Google, Gummi Hafsteinsson, è intervenuto in sede di Mobile World Congress 2017 rivelando i piani dell’azienda di Mountain View. Google, stando alle dichiarazioni fatte, avrebbe in programma una rapida e più ampia diffusione dei suoi sistemi intelligenti ad interazione vocale.

Il consenso degli utenti, di fatto, sta spingendo lo sviluppatore verso una direzione ben precisa, ovvero quella da volersi ai fini dell’implementazione universale delle sue piattaforme IA. Infatti, l’intenzione è quella di avvalersi dei consensi degli utenti Apple per gli ambienti iOS su iPhone ed iPad.

Le precedenti dichiarazioni non assumono carattere di ufficialità ma, ad ogni modo, è chiaro che qualcosa in casa Google si stia muovendo. Lo prova il fatto che l’ultimo ritrovato top di gamma della software house sudcoreana LG è riuscito a garantirsi l’implementazione esclusiva delle funzioni. A questo, poi, si sommano le recenti notizie in merito ad una diffusione dei sistemi verso tutti gli smartphone Android non-Pixel con Android Marshmallow ed Android Nougat.Google Assistant

Si tratta chiaramente di una mossa che dichiara aperta battaglia al rivale Siri. Di fatto, l’applicazione Google Allo per iOS ha già dato modo agli utenti di saggiare le potenzialità degli ecosistemi IA di Mountain View, verso cui si sono manifestati ampi consensi. Molti utenti hanno confermato che la piattaforma è decisamente migliore rispetto a Siri e, pertanto, l’arrivo di Google Assistant IOS potrebbe rappresentare una più che valida alternativa ai sistemi di default voluti da Apple.

Google Assistant, Siri e Cortana sono pronti ad ingaggiare una battaglia a suon di ricerche e suggerimenti. Gli utenti non dovranno fare altro che manifestare la propria preferenza. La competizione genera il miglioramento, questa è cosa risaputa. Pertanto, ci aspettiamo di vedere nuove ottimizzazioni specifiche nel breve periodo. Riuscirà Apple a difendersi dall’attacco di Google? Lo scopriremo a tempo debito.

Intanto, rilascia qui tutte le tue personali considerazioni al riguardo evidenziando, eventualmente, pregi e difetti dei nuovi sistemi intelligenti di assistenza vocale.

LEGGI ANCHE: Google Assistant arriverà anche su Android 6.0 Marshmallow e 7.0 Nougat; Roll out questa settimana