Nel corso di questi ultimi giorni che seguitano la presentazione ufficiale dei Google Pixel 2 e della nuova pletora di accessori correlati, l’attenzione si è spostata nei confronti delle nuove ottimizzazioni corrisposte agli algoritmi IA di Google Assistant, che giungono ora all’interno dello store ufficiale dove si rendono disponibili nei confronti dei device compatibili per i quali si introducono una serie di novità inedite da corrispondersi a nuovi layer di utilizzo futuri.

Come si è già potuto intuire, l’applicazione non sarà disponibile per tutti i device Android ma si renderà attiva per tutti i terminali compatibili che in tal modo potranno ricevere tempestivamente i relativi aggiornamenti applicativi per la sicurezza e le funzionalità specifiche più recenti da destinare alla piattaforma.

Di fatto, la descrizione in calce alla nuova sezione app indica che: “non hai bisogno di questa applicazione per utilizzare Google Assistant se hai già Google Assistant sul tuo dispositivo”. In particolare, la software house di Mountain View fornisce gli estremi per un accesso alternativo alle funzioni dell’assistente sui telefoni in cui esso risulta attivo. Infatti, grazie ad un nuovo sistema, saremo n grado di lanciare rapidamente l’assistente con un singolo tap, sebbene resti ancora attiva l’opzione di accesso tramite pressione prolungata su tasto Home o il richiamo vocale tramite comando “Ok, Google!”.google-assistant

L’applicazione di Google Assistant fornisce un altro modo per avviare l’Assistente, che è già disponibile sul proprio smartphone. Consente di accedere rapidamente a Googe Assistant con un tap. Puoi ancora accedere ad Assistant tenendo premuto il tasto Home o semplicemente pronunciando la frase “Ok, Google”

Ad ogni modo, è noto che Google Assistant non è ancora in grado di parlare italiano, motivo per cui questo risulta attualmente assente. La situazione, comunque, potrebbe mutare radicalmente in luogo della creazione di un mercato di vendita europeo già stabilito in Dicembre 2017 per le versioni Google Pixel 2 e Pixel XL 2 che, rispetto ai predecessori, si ritaglieranno una porzione di mercato anche in Italia.

Assistente Google
Price: Free

Google Assistant funzioniQuali sono i vantaggi nell’utilizzo di un sistema IA basato su Assistant? Telefonate rapide (“Chiama Papà”), invio messaggi di testo (“Messaggio Giorgio sono in ritardo ma sto arrivando”), impostazione dei promemoria (“Ricordami di comprare il regalo di compleanno per Luisa”), scatto tramite fotocamera frontale (“Scatta un selfie”), programmazione degli eventi in Calendario (“Imposta evento calendario per la cena con Roberto domani dalle 19 alle 21”), riproduzione musica in streaming o in locale (Riproduci playlist Youtube), ricevere le info sul percorso verso una destinazione (“Portami a destinazione”), ricevere informazioni sul meteo (“che tempo far oggi?”) ed anche informazioni sulle news (“Leggimi le notizie di oggi”).

Si tratta sicuramente di un sistema decisamente interessante e sicuramente molto versatile. per poterlo adoperare, in attesa del rilascio di un update in lingua italiana, ci si deve assicurare di disporre di una release Google Search minima v.711. Che cosa ne pensi dei nuovi sistemi di assistenza vocale digitale? Spazio a tutti i tuoi personali commenti al riguardo.

FONTE