Nel corso dell’evento di presentazione voluto da Google per la presentazione dei suoi nuovi terminali della linea Pixel Phone abbiamo contestualmente assistito all’introduzione del nuovo paradigma di utilizzo per le tecnologie di assistenza vocale intelligente basate su reti neurali poste a monte di un progetto chiamato Google Assistant.

A distanza di parecchi mesi dalla presentazione dei nuovi sistemi in Italia ancora non vi è traccia tangibile di una commercializzazione e di un’introduzione che punta a rivoluzionare un intero settore. Ad ogni modo a partire dalla giornata di oggi 3 Febbraio 2017 tutti gli utenti Android con permessi di root attivi potranno accedere in maniera diretta alle funzioni del nuovo Digital Assistant procedendo attraverso l’installazione delle Open GApps.

in tal caso viene in aiuto il noto tool di configurazione Aroma che consente di selezionare la relativa opzione di installazione per il flash da recovery. In tal caso, quindi, il processo prevede che in fase di installazione si apponga l’apposita voce Google Assistant nel file gapps-configGoogle Assistant

Ad ogni modo, come chiaramente intuibile, il nuovo assistente funzionerà nativamente in lingua madre, ovvero in inglese. Il download delle GApps si rende disponibile attraverso il presente indirizzo

Oltre questo è stato riferito tramite Tweet che Google procederà al’implementazione delle nuove funzioni IA per l’assistente anche sui dispositivi della gamma Google Nexus 5X e 6P, sebbene si tratti in questo caso di un’indiscrezione che deve ancora trovare la conferma ufficiale dello sviluppatore.

E voi che cosa ne pensate in merito ai sistemi di assistenza digitale intelligente da fruirsi attraverso lo smartphone? Li utilizzate? A voi tutte le considerazioni sul caso.

LEGGI ANCHE: LG G6 potrebbe integrare Google Assistant