Stando alle fonti, la software house Google Corporation si sarebbe attivata a favore dell’introduzione di nuove feature, da rilasciarsi con le future distribuzioni di sistema per Android O.

Da rivelarsi in occasione del prossimo Google IO 2017 sotto forma di Developer Preview, il sistema ospiterà un nuovo parco funzioni da rilasciarsi all’attenzione degli utenti solo verso la fine dell’anno, contestualmente alla presentazione dei prossimi e tanto discussi Google Pixel 2.

L’idea principale del team di sviluppo di Mountain View prevede il sostanziale appaiamento tra i sistemi Android e quelli voluti da Apple per iOS che, ultimamente, ha incontrato il favore delle nuove tecnologie ad Intelligenze Artificiale risultando, di fatto, immediato ed user-friendly.

Nello specifico, lo sviluppatore starebbe lavorando ad una nuova suite di funzioni, che passeremo qui di seguito in rassegna. Google Android O funzioni

Google Copy Less. Si tratta di una funzionalità destinata al miglioramento del copia-incolla tra applicazioni. In questo caso, un importante supporto verrà fornito grazie all’utilizzo dei sistemi IA. Per esempio, si può pensare di ottenere un copia-incolla contestuale nel momento in cui siamo in chat con un amico o in un gruppo. In questo caso, discutendo in chat di un’uscita a cena, e visualizzando il risultato di un’app come Yelp, sarà possibile ottenere un copy-paste automatico con il suggerimento della location da noi scelta, senza passare per lunghe procedure.

Per inviare il suggerimento, inoltre, potrebbe essere sufficiente premerci sopra. Allo stato attuale, vista la prematurità della funzione, non è possibile stabilire se questa sarà inclusa direttamente nella GBoard o a livello di OS.

Un’altra feature di importanza rilevante potrebbe giungere in merito al riconoscimento automatico degli indirizzi inviati sotto forma di testo nella app IM. Vista in altri termini, sarà possibile lanciare Google Maps o prevedere l’avvio di altre azioni di navigazione terze con un semplice tap sul testo di riferimento.

Per concludere, potrebbe anche essere implementata una feature che consenta di gestire le gesture a schermo. Disegnando una “C”, tanto per fare un esempio, dovrebbe poter essere possibile accedere ai contatti. Google Android 8.0

Al momento, le informazioni in merito al prossimo aggiornamento Google per Android O si limitano a questo. Certamente non mancheranno ulteriori novità rilevanti. Seguiteci per ulteriori approfondimenti. Che cosa ve ne pare di questa prima panoramica alle nuove potenziali funzioni di sistema? A voi tutti i commenti.

LEGGI ANCHE: Android 8.0, nome in codice Oreo?