Il 4 ottobre, Google ha svelato al mondo i suoi ultimi top di gamma Pixel 2 e Pixel 2 XL. In Italia arriverà soltanto il Google Pixel 2 XL ad un prezzo di 989 euro. Quest’ultimo è molto simile al fratello minore Pixel 2 ma presenta due differenze a livello di dimensioni e capacità della batteria. In particolare, il modello XL è caratterizzato da uno schermo da 6 pollici QHD+ rispetto a quello da 5 pollici FHD+ presente sul Pixel 2.

Dunque, i possessori della variante XL potranno godere di una risoluzione migliore. Anche la batteria propone una capacità maggiore, ossia da 3520 mAh rispetto all’unità da 2700 mAh implementata nel modello base. Il resto della scheda tecnica rimane praticamente invariata. Troviamo, ad esempio, un processore octa-core Snapdragon 835 di Qualcomm, 4 GB di RAM e una fotocamera posteriore singola da 12.2 mega-pixel.

Google Pixel 2 XL ordini errati

Google Pixel 2 XL: l’azienda annulla gli ordini dello smartphone effettuati il 12 ottobre

Il 12 ottobre, Google avrebbe messo in vendita per sbaglio in Italia il Google Pixel 2 XL. Tuttavia, si è trattato di un errore. Alcuni utenti sono riusciti a concludere l’acquisto del terminale sul Google Store al prezzo di 989 euro per il modello da 64 GB. In pochissime ore, le scorte dello smartphone sono terminate e gli ordini sembravano procedere nel giusto verso.

Purtroppo, la gioia iniziale degli utenti, che avevano acquistato il Pixel 2 XL, è durata ben poco. Il giorno successivo, ovvero il 13 ottobre, il colosso del web ha deciso di informare tutti coloro che avevano acquistato lo smartphone sostenendo che in realtà non c’era ancora nessun dispositivo in vendita. La disponibilità del Google Pixel 2 XL è avvenuta per errore a causa di un problema tecnico verificatosi nel sistema.

Google Pixel 2 XL ordini errati

Quindi, i clienti che hanno effettuato l’acquisto il 12 ottobre sullo store della società con sede a Mountain View sono stati prontamente avvisati del malinteso. La notizia ha sicuramente poco entusiasmato i fan e gli appassionati dei googlefonini che non vedevano l’ora di provare il prima possibile il telefono. In tutto questo, però, c’è un lato positivo: la società statunitense sta procedendo ad effettuare i vari rimborsi delle cifre versate dai clienti per gli acquisti effettuati durante quel giorno.

La data ufficiale di commercializzazione del phablet, purtroppo, non è ancora nota al momento. Alcune indiscrezioni, però, sostengono che il Google Pixel 2 XL dovrebbe essere disponibile all’acquisto nel nostro Paese a partire dal mese prossimo.

Google Pixel 2 XL ordini errati