google pixelbook

Nel corso della giornata di oggi 4 Ottobre 2017 assisteremo in diretta all’evento di presentazione delle ultime novità del mondo Hi-Tech made in Google. Novità che non abbracceranno soltanto il segmento degli smartphone intelligenti di ultima generazione da corrispondersi alle personalità dei nuovi Pixel Phone di seconda generazione, ma anche il settore Audio Smart che predisporrà la vendita di nuovi supporti intelligenti con integrazione Google Assistant e quello delle soluzioni ibride notebook/tablet che conosceranno l’avvenire delle nuove piattaforme PixelBook di ultima generazione. 

L’hype generatosi attorno alle novità da presentarsi all’evento avrà modo di placarsi in luogo di nuove informazioni ufficiali da rilasciarsi per dispositivi veramente rivoluzionari che concorreranno ad aumentare il gap evolutivo con la generazione precedente sul piano dell’interattività, dell’elaborazione e della multimedialità.

In particolare si parla di Google PixelBook, ovvero sia la nuova offerta di Mountain View per il segmento delle soluzioni ibride 2-in-1, perfettamente a metà strada tra un notebook ed un comune tablet.google pixelbook

Un rivenditore statunitense, in ultimo, ha concesso una vista d’insieme su quelle che pare possano essere le reali caratteristiche tecniche dei prodotti in via di commercializzazione. Pare si possa avere a che fare con soluzioni top di gamma equipaggiate con microprocessori Intel serie Core i5 e tagli di memoria stabiliti nelle misure standard di 128/256 e 512GB.

Il display, di forma e dimensione compatta, pare possa riportare una diagonale utile di 12.3 pollici, il che concorre a realizzare un terminale che estende al limite il concetto di portabilità mobile senza però sacrificare l’interattività, garantita anche da un supporto girevole a 360 gradi che trasforma il notebook in un tablet puro. Per quanto concerne il display non è ancora nota la risoluzione d’uscita ma ciò che è certo è che si tratterà di un’unità di visualizzazione next-gen con supporto all’interazione touch su ambiente Android OS.

Si tratta di un Google PixelBook che scala quindi verso il basso la dimensione assoluta del display rispetto alle proposte old-gen viste con le due line-up di prodotti Chromebook Pixel. Per il momento, inoltre, alla mancata informazione specifica delle caratteristiche intrinseche del pannello si somma il mistero inerente il quantitativo di memoria RAM da fornire ai supporti e la loro architettura logica di base.

Per quanto concerne il prezzo, invece, le fonti parlano di un esborso tutt’altro che accessibile all’utente medio, con listini che partono da ben $1.199 dollari per la versione da 128GB per poi portarsi al limite dei $1.749 per i modelli provvisti di uno storage memory da 512GB passando per i $1.379 del modello intermedio 256GB.google pixelbook pen

In aggiunta abbiamo però la garanzia di un sistema veramente versatile, che si completa anche con le dotazioni accessorie fornite con formula d’acquisto separato (al costo di ben $99) per la Google PixelBook Pen, che assimila il nuovo sistema ad una sorta di taccuino digitale da utilizzare per appunti, note a mano libera e disegni.

Allo stato attuale le informazioni in nostro possesso si riducono a questi basilari estremi tecnici, mentre non è ancora dato sapere la tempistica utile di rilascio al mercato per questi nuovi prodotti che, come è lecito aspettarsi, giungeranno anche in Europa ad un listino maggiorato dovuto al cambio euro-dollaro vigente ed al circuito stesso di importazione. Il rivenditore, tra l’altro, cita un non meglio identificato Google Clip per il quale, comunque, se ne disconoscono totalmente le forme. 

In attesa di tutte le informazioni in chiaro in diretta dall’evento ufficiale di stasera rilascia pure qui una tua opinione. Che cosa te ne pare di questi dispositivi? Troppo costosi? Preferisci orientarti su altre soluzioni? Lasciaci pure un tuo commento e seguici per il Live Event di stasera con tutte le novità in anteprima sul mondo Google.

FONTE