Il nuovo update di Google Translate Word Lens è in grado di tradurre le scritte giapponesi. Non parliamo ovviamente dei siti o degli articoli, oppure di qualsiasi cosa che possiate copiare ed incollare col vostro mouse, ma dei cartelli che trovate per le strade del sol levante, delle insegne o dei manuali di istruzioni.

google translate word lens giapponese

Google ha inserito nel suo nuovo update una di quelle funzioni che ci danno davvero l’idea di vivere nel futuro: avete presente quella sensazione che avete quando guardate una scritta in giapponese? Sembra di essere tornati bambini, quando dovevate chiedere ad un adulto cosa ci fosse scritto su un cartello, oppure in televisione. I moderni sistemi di traduzione Online, come appunto google translate, possono aiutare fino ad un certo punto se non sapete neanche come scrivere ciò che avete visto, sul vostro Smartphone.

Google Translate risolve questo problema alla grande, con il nuovo aggiornamento di Word Lens, la sua estensione per la realtà aumentata, che adesso suopporta anche i Kanji giapponesi.

Se utilizzate già la app di Google siete di sicuro a conoscenza dell’estensione per la realtà aumentata, che permette di tradurre al volo qualsiasi scritta inquadrata dalla fotocamera. Si tratta sicuramente di una comodità non da poco, soprattutto se siete di fretta, ma non è sicuramente una funzione salvavita. Se potete leggere il testo infatti, potete anche riscriverlo nell’app e tradurlo “tradizionalmente”. Vi sfido però a passeggiare per Tokyo ed avere soltanto una minima idea di cosa ci sia scritto sui cartelli, e pensare di copiare quelle scritte sul vostro smartphone è ancora più impensabile.

Bene da oggi potete farlo con Google Translate e la sua funzione Word Lens. Attualmente è supportato soltanto Inglese –> Giapponese e viceversa, ma potete sempre memorizzare la traduzione per tradurla manualmente in Italiano.

L’aggiunta degli ideogrammi giapponesi è una aggiunta molto importante per Word Smart, che aveva già implementato russo, cinese e arabo; anche per questi alfabeti non è ancora disponibile la traduzione “on the fly” per l’italiano, ma siete ancora costretti a passare dall’inglese. Adesso il mondo non avrà più confini per voi, dovete solo ricordarvi di portare il vostro Smartphone.