Honor 6X: il test di resistenza è stato un fiasco

Honor 6X è uno smartphone bello e potente, ma cosa succede quando lo si pone sotto stress? Ecco il video che chiarisce le idee.

Honor 6X è stato preso di mira dal noto utente Youtube JerryRigEverything che ha effettuato i suoi consueti stress test volti ad accertare la resistenza di un dispositivo che lato specifiche e rapporto qualità/prezzo ha di certo destato l’attenzione di molti. Ma come si comporta il nuovo smartphone sotto stress? Resisterà il nuovo midrange con doppia cam e processore Kirin 655 su display IPS LCD da 5.5 pollici a resistere alle brutalità dell’utente? Scopriamolo.

Il primo a cadere sotto le grinfie del tester in questione è proprio il display. Si passa dal consueto test di graffio che evidenzia un risultato troppo poco rassicurante. I primi segni di cedimento giungono già al livello 4. Bocciato quindi in merito all’utilizzo in prossimità di oggetti taglienti o appuntiti come chiavi e monete.

Lo stesso sistema di rivestimento visto per il display ospita la fotocamera frontale dell’Honor 6X che risulta eccessivamente suscettibile allo scratch test. Non si può dire di certo lo stesso della griglia per l’altoparlante posta in prossimità del profilo superiore dove una texture di metallo scherma la parte da possibili usure dovute ad urti e pressioni.

La fotocamera posteriore con doppio sensore è tutt’altra storia rispetto alla controparte anteriore dove non si può contare sullo stesso vetro che in tal caso evidenzia davvero un’ottima resistenza. La prova al taglierino è stata passata a pieni voti, nessun segno evidente di usura.

Volendo rimanere sempre sul profilo posteriore si passa allo chassis in metallo che anche in questo caso garantisce una buona resa allo stress. Il medesimo materiale lo si trova anche lungo i profili laterali anche se le parte superiore è stata rivestita con uno strato in plastica che per sua natura non può garantire una resa ottimale agli stress da taglio ed agli urti. I pulsanti laterali sono anch’essi in plastica e manifestano la stessa situazione.

La mancanza più grande si ha comunque in prossimità del sistema di scansione intelligente per le impronte digitali che seppur rivestito da un film metallico non sopporta lo scratch test e finisce col non funzionare. Davvero un pessimo risultato, non c’è che dire. honor 6x fotocamera

Il test si conclude con le prove di esposizione al calore ed alla piegatura dove invece il risultato è diametralmente opposto. Il display IPS LCD risponde ottimamente al calore e dopo 12 secondi che i pixel si spengono tornano a funzionare normalmente. Il bend test? Davvero pessimo. La piegatura provoca l’immediata rottura della scocca posteriore nonostante la presenza del metallo. Il rivestimento di sicurezza per il vetro non regge e finisce con il distruggersi irrimediabilmente.

Si tratta di un device che offre prestazioni davvero eccellenti con un ottimo rapporto qualità prezzo ma di certo si deve scendere a qualche compromesso in merito alla qualità dei materiali utilizzati. Impossibile tenerlo in tasca o in borsa in prossimità di chiavi, monete ed oggetti appuntiti. E per voi quanto conta il fattore resistenza allo stress per uno smartphone?

LEGGI ANCHE: Honor 6x, prova su strada del nuovo Smartphone


Approfondisci con: in ,
FONTE: