Huawei Technologies ha chiuso in bellezza un 2017 che ha concesso la vista, al pari delle controparti Android top di gamma del comparto mobile phone, su una serie di prodotti di eccelsa fattura tecnica, costruttiva e logica. 

Huawei Mate 10 Pro, giunto in Italia ai retailer unitamente alla versione top-level personalizzata Porsche dopo una presentazione che ha catalizzato l’attenzione pubblica in un contesto di innovazione Premium, è stato solo il preludio di un 2018 che si preannuncia decisamente entusiasmante sotto il profilo delle innovazioni tecniche di comparto. 

In particolare, il prossimo Mobile World Congress previsto a Barcellona a partire dal prossimo 26 Febbraio 2018 aprirà le porte ad una serie di nuovi protagonisti che vedranno in LG, Samsung, Huawei ed altri sub-brand gli alleati perfetti da affidare alla guida di un settore in continuo fermento.

In attesa di quello che si preannuncia come un evento decisamente rivoluzionario, cresce l’hype in relazione ai nuovi futuri prodotti che identificano, oltre il tanto discusso Samsung Galaxy S9, anche un Huawei P11 apparso in alcune foto reali dal vivo che dimostrano l’esistenza di un potenziale prototipo in cui spiccano alcuni elementi caratteristici.huawei p11 previewI primi scatti unofficial postati online dalle fonti lasciano emergere alcuni caratteri distintivi di primo piano, come il nuovo display form factory 18:9 a sviluppo verticale, diretta eredità delle attuali soluzioni Mate 10 Pro, ed il SoC home-made Kirin 960 in versione frequency custom potenziata, anch’esso di derivazione Mate 10 Pro.

Le prime immagini, probabilmente indicanti un Huawei P11 Plus Version, lasciano inoltre ampio spazio alle intenzioni di una società che anche quest’anno non demorde sul fronte delle implementazioni classiche, con particolare riferimento al jack per le cuffie analogico nel formato da 3.5mm e del sensore per le impronte digitali che, ancora una volta, trova posizione sul frontale in un’area dedicata che lascia ancora spazio ad un certo layer di cornici. In questo contesto, non manca nemmeno una classica porta USB Type-C da utilizzarsi per il data transfer, il collegamento opzionali degli accessori e l’OTG.huawei p11 immagini realiA muovere il tutto, tra l’altro, troveremo una revisione Android 8.0 Oreo con tutte le novità introdotte con l’ultima revisione stabile dell’interfaccia grafica proprietaria Huwaei EMUI di prossima generazione.

Nel corso delle prossime settimane, ed in vista dell’apertura dell’evento, non mancheremo certo di far sentire la nostra voce in relazione ad ulteriori dettagli, novità ed approfondimenti. Non perdetevi l’appuntamento con Huawei P11. Sintonizzatevi sui nostri canali, attivate le notifiche e seguiteci sul nostro sito web principale.