Trapelano lle specifiche di Huawei P11

Anche se Huawei P10 è stato meno lanciato ufficialmente 3 mesi fa, ed oggi è l’attuale top di gamma della società, cominciano a trapelare le prime voci del suo successore, Huawei P11. Le indiscrezioni suggeriscono che il prossimo smartphone dell’azienda sarà presentato durante il MWC 2018 che si terrà nel mese di febbraio.

I rumor si scatenano dopo che un’immagine, rigorosamente in cinese, ne avrebbe rivelato le sue specifiche. Ma non solo, come si può vedere, nella tabella sarebbero filtrate anche le caratteristiche di Huawei Mate 11.

Specifiche tecniche

Huawei aveva già annunciato, dopo la presentazione del P10, che il successore di questo smartohone di fascia alta sarebbe stato presentato, molto probabilmente, al Mobile World Congress 2018. Oggi, grazie a questa immagine filtrata, oltre ad averne un certa conferma, possiamo conoscere le caratteristiche del nuovo Huawei P11 con dovizia di dettaglio. Come si può vedere, certamente questi due device convinceranno per prestazioni e, a cominciare dalle dimensioni, gli schermi non temeranno i rivali.

Probabilmente, si continuerà la tendenza tutta attuale di ridurre al minimo i fotogrammi circostanti il pannelloal fine di aumentare la diagonale dello schermo senza che la dimensione del dispositivo aumenti eccessivamente.

Un famoso informatore, tramite il sito Weibo, ha “vuotato il sacco” ed ha rivelato che Huawei P11 sarà equipaggiato di display curvo da 5,8 pollici 2K 2.5D  Corning Gorilla Glass 5 sulla parte superiore e un rapporto di aspetto di 18: 9. Quindi, vediamo in tutto ciò quel che Samsung e LG hanno già apportato sui propri dispositivi di punta di quest’anno in termini di design non convenzionale. Huawei tenterà di fare lo stesso con P11, aderendo alla norma dei grandi schermi.

Inoltre, da sottolineare tra tutte queste informazioni, il fatto che Huawei P11 e Mate 11 saranno resistenti all’acqua e alla polvere, una caratteristica che la maggior parte dei suoi rivali hanno già adottato, ma che ancora oggi non è comparsa in alcuno dei terminali nel catalogo dell’azienda cinese.

In ogni caso, c’è ancora molto tempo da attendere per la presentazione dei due terminali ed è necessario prendere tutte le informazioni con scetticismo. Queste, infatti, possono aiutarci farci un’idea di come la società cinese si stia muovendo per i suoi prossimi flagship. Un brand che, come sappiamo, continua a lottare per ottenere un posto sempre più vicino a Samsung e Apple, le uniche due società che Huawei non è stata ancora in grado di superare.