Huawei Technologies è passata rapidamente da realtà locale del mercato mobile cinese ad indiscutibile colosso internazionale di un settore che vede in prima posizione altisonanti personalità tecniche del calibro di Samsung ed Apple, portatesi ora ad uno scontro su due fronti con un rivale comune decisamente temibile che, in ultima analisi, ha seriamente insediato la società di Cupertino portandosi appena dietro la sudcoreana Samsung Electronics.

Dopo la recente presentazione delle unità top di gamma della serie Huawei Mate 10 e Mate 10 Pro si respira un’aria decisamente pesante in casa Apple, dove alle innovazioni di comparto ed al nuovo sistema a microprocessore 10 nanometri A11 Bionic IA di TSMC si è contrapposta un’intelligenza Kirin 970 10nm in-house che rischia non soltanto di consolidare il meritato secondo posto conquistato dalla cinese nella classifica internazionale generale di vendita, ma anche di minare lo strapotere di Samsung, le cui intenzioni commerciali rispecchiano pienamente quelle del rivale. 

Si tratta di un’affermazione da prendersi nel senso più stretto del termine e che collude al fatto di voler presentare nell’immediato nuove proposte che vadano ad occupare un focus specifico per le soluzioni next-gen degli smartphone pieghevoli che, in sordina, vedrebbero ora la presenza di Huawei contro una società che ha già presentato un numero davvero ragguardevole di brevetti e che si dice quindi pronta ad aggredire il mercato delle soluzioni foldable all-in-one nel breve periodo.

Dopo l’annuncio della connazionale cinese ZTE e del suo Axon M equipaggiato con sistema Dual-Screen con dispiegamento a cerniera, pare che gli animi delle due società si siano accesi a favore di una folle corsa al mercato delle proposte top di gamma pieghevoli che dovrebbero vedere la luce, secondo quanto indicato dalle fonti, già a partire dall’inizio del 2018.Huawei smartphone pieghevole

Non si tratta di pure e semplici indiscrezioni di sorta derivanti da meri rumor di corridoio, ma piuttosto delle dirette dichiarazioni rilasciate per conto del CEO Huawei, Richard Yu, il quale ha rivelato al mondo l’intenzione di procedere al rilascio della prima soluzione pieghevole alle vigilia del nuovo anno.

“Abbiamo già un campione su cui lavorare, ma il prototipo Dual-Screen dispone ancora di un gap troppo marcato tra le due componenti. Sicuramente non è un bene, risolveremo al più presto”

Si tratterà di una soluzione alla stregua di quelle viste dai competitor con i loro brevetti ed i loro prototipi. Di fatto, si parlerà di proposte commerciali che consentiranno di realizzare componenti ibridi smartphone-tablet dal design compatto e dalle funzionalità avanzate. In questo contesto di innovazione rimane indietro Apple, che conoscerà l’avvento di un iPhone con display pieghevole LG Electronics soltanto nel corso dell’anno 2020, dopo i recenti rapporti stabilitesi tra le due società.

Nel contesto viene presa in considerazione anche Microsoft ed il suo Surface Phone di prossima generazione verso cui si punta allo scopo di porre rimedio al disastro causato da una piattaforma Windows 10 Mobile scarsamente ottimizzata che ha visto l’uscita di scena di nomi importanti come Nokia, che ultimamente è riuscita a ritagliarsi una posizione importante nel merchandising delle sue unità Android Phone.smartphone pieghevole Huawei

Allo stato attuale, secondo quanto riferito dall’AD Huawei, il prototipo di foldable phone ricalca appieno le forme e le sembianze della soluzione ZTE Axon M, ovvero sia un sistema con doppio display separato da una cerniera che consente l’adattamento visivo in singola schermata separata o in modalità tablet estesa.

Da qui al futuro rendez-vous del Mobile World Congress 2018 di Barcellona avremo modo di scoprire certamente di più in merito a questa nuova e senz’altro intrigante categoria di terminali.Tu che cosa ne pensi al riguardo? Ti affascina l’idea di un device che può funzionare all’occorrenza da tablet o da smartphone e quindi da puro strumento di divertimento a complesso sistema votato alla produttività mobile? Spazio a tutte quelle che saranno le tue personali considerazioni al riguardo in attesa di aggiornamenti ufficiali.