Apple Watch New
Il nuovo Apple Watch Series 3 sarà un vero e proprio successone. La casa della mela avrebbe deciso di aggiungere un'ulteriore casa produttrice oltre a Quanta Computer proprio perchè si aspetta un picco di vendite del prossimo modello di smartwatch. Questo dovrebbe infatti risultare molto differente, almeno sul comparto interno, rispetto ai modelli precedenti.

La gamma di smartwatch tra i quali scegliere, oggi, è molto vasta. Ecco perchè, a seguire, pensiamo sia utile proporre ai nostri lettori una scelta (seppur limitata nel variegato panorama di indossabili). Proveremo ad analizzare tutte le caratteristiche tecniche dei migliori smartwatch presenti sul mercato fino ad ora (aggiornato al mese di settembre 2017), dando così la possibilità a chi pensa di acquistare uno smartwatch di considerare i modelli che più si addicono ai propri gusti e alle proprie esigenze.

Gli smartwatch, oggi, rappresentano una tipologia di accessori che ha conosciuto fortune alterne sul mercato. Dopo una partenza molto forte e potente – che secondo gli analisti avrebbe dovuto portare alla nascita di un mercato molto attivo – la mancanza di innovazione, soprattutto sul lato software, ne ha di fatto rallentato la crescita.

Apple Watch

Partiamo in ogni caso da uno degli smartwatch più conosciuti: Apple Watch. Con il recente keynote, la casa di Cupertino ha svelato Apple Watch Series 3 con qualche novità sotto la scocca. Il dispositivo presenta un nuovo processore dual-core che promette un’esperienza utente velocizzata di ben il 70%, anche nell’uso di Siri.

A bordo, anche un nuovo chip wireless denominato “W2”, dedicato a Wi-Fi e Bluetooth, che promette più rapidità nella trasmissione dati (+85% dichiarati) e minori consumi.

Degno di nota il nuovo altimetro barometrico, perfetto per le applicazioni dedicate agli sport di montagna. Interessantissima, tra l’altro, è la versione Cellular che, a differenza della basica versione Wi-Fi, integra una SIM elettronica che permette al dispositivo di rimanere connesso, ad esempio, per ascoltare musica in streaming oltre ad effettuare chiamate.

Il prezzo parte dai 379 euro della versione Wi-Fi; per ora la versione Cellular (LTE) non è disponibile in Italia. 

Apple Watch Series 3 Italia

LG Watch Style

Se pensiamo di non essere parte del pubblico Apple, possiamo orientarci agli smartwatch che adottano il sistema operativo Android Wear. Partiamo, quindi, da LG Watch Style. Questo dispositivo ripropone il display circolare da 1,2 pollici 360 x 360 dpi, con tecnologia OLED e Always On. Non mancano Android Wear 2.0, ricarica wireless con l’acclusa basetta magnetica, processore Snapdragon Wear 2100 con 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna, Bluetooth e WiFi. La cassa in acciaio e il cinturino in pelle lo rendono elegante da indossare in ogni occasione. La batteria da 240 mAh garantisce almeno 36 ore di autonomia, mentre il prezzo di listino si attesta sui 259,90 euro.

LG Watch Style

Asus Zenwatch 3

Altro smartwatch di questa categoria decisamente interessante è Asus Zenwatch 3. Il dispositivo, oltre al display da 1,39 pollici con risoluzione 400 x 400 pixel, porta in dote un chipset Snapdragon Wear 2100 affiancato da 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna, Bluetooth, WiFi e batteria da 340 mAh. Lo smartwatch difficilmente arriva a fine giornata con un utilizzo intenso e, proprio per questo si spera che, con l’aggiornamento ad Android Wear 2.0, vi siano dei miglioramenti. Il prezzo è di 269 euro.

Asus Zenwatch 3

Huawei Watch 2

Non da meno è Huawei Watch 2 che presenta un display con un diametro da 1,2 pollici e risoluzione 390 x 390 pixel, 768 MB di RAM, 4 GB di memoria interna, Bluetooth, WiFi, GPS, batteria da 420 mAh e rilevatore del battito cardiaco. Prezzo di 329 euro.

Huawei Watch 2

Samsung Gear S3

Tra gli smartwatch, infine, che presentano un sistema operativo differente da quelli
precedentemente citati (che, tra l’altro, sono anche i più diffusi), abbiamo uno degli smartwatch
migliori sul mercato: Samsung Gear S3. L’orologio è disponibile in due versioni, Class e Frontier,
differenti solo esteticamente. A livello di caratteristiche tecniche esso dispone di un display da 1,3
pollici con risoluzione 360 x 360, chipset Exynos 7270 con 768 MB di RAM e 4GB di memoria interna. Completa la dotazione di sensori e di connettività che include WiFi, Bluetooth, NFC, GPS,
MST e nel modello specifico non disponibile in Italia, anche LTE. Certificato IP68 per resistere
all’uso di tutti i giorni e dal rischio di infiltrazioni d’acqua. Possiede una batteria da 380mAh che garantisce una buona autonomia. Il prezzo si attesta sui 429 euro.

Samsung Gear S3, aggiornamento firmware

Xiaomi Amazfit Bip

In questa categoria, altro prodotto più che interessante – soprattutto perché particolarmente più economico – è Xiaomi Amazfit Bip. La dotazione tecnica è davvero strepitosa per il prezzo (di circa 70 euro), che propone: GPS, rilevatore di battito cardiaco e certificazione IP68. La batteria da 190 mAh consente di raggiungere fino a 45 giorni di autonomia in standby.

Xiaomi Amazfit Bip