Individuato un “pianeta mostruoso” che non dovrebbe esistere NGTS-1b

Un team internazionale di astronomi ha constatato che, nella costellazione della Colomba – che si trova a 600 anni luce dal nostro sistema solare – sarebbe presente un pianeta. Un oggetto spaziale più grande del previsto, considerando le piccole dimensioni della stella che orbita. 

La strana coppia spaziale è formata da un gigante gassoso, NGTS-1b, le cui dimensioni sono simili a Giove. La sua orbita si articola attorno ad una nana rossa debole e relativamente fredda. La stella, secondo gli esperti, ha solo metà della massa e il raggio del Sole.

La distanza tra il pianeta e la sua stella è del 3% come quella tra la Terra e la nostra stella. Il corpo celeste, appena scoperto, percorre la sua orbita ogni 2,6 giorni terrestri. Mentre il raggio del nuovo pianeta è circa il 25% di quello della sua stella. A confronto, Giove è solo il 10% del raggio del Sole.

La scoperta ha perplesso gli astronomi perché, in teoria, tale tandem non dovrebbe essersi formato. “La scoperta di NGTS-1b è stata una sorpresa per noi: i pianeti massicci non si credeva esistessero intorno a tali piccole stelle“, ha ammesso il ricercatore Daniel Bayliss, dell’Università di Warwick (Regno Unito). “NGTS-1b è stato difficile da trovare, nonostante fosse un ‘mostro’ di pianeta, perché la sua stella genitore è piccola e debole“, ha aggiunto.

pianeta

Secondo i ricercatori, è la terza volta che ci si imbatte in un gigante gassoso che orbita intorno una nana rossa ma, in questo caso, il pianeta è molto più grande di quanto precedentemente visto.

Il team internazionale di astronomi si è chiesto come, la stella, avrebbe potuto raccogliere abbastanza materiale per formarsi raggiungendo la dimensione di Giove durante la formazione del sistema solare.


Approfondisci con: in
FONTE: Space.com