Il costruttore di Cupertino e sviluppatore di soluzioni software iOS, Apple Corporation, ha previsto il rilascio di un OS decisamente troppo lontano dall’affidabilità e dalla stabilità assoluta. A riprova di ciò vi sono le numerose release pervenute nel periodo, che hanno concorso ad ottimizzare solo marginalmente una user-experience di basso livello, che in luogo degli ultimi ritrovati top di gamma avrebbe invece dovuto portarsi ad una gestione ottimale delle funzioni tipiche.

Importanti problematiche, invece, hanno richiesto l’intervento degli sviluppatori Apple ed il successivo rilascio di una serie di release iOS che, in ultima analisi, hanno insediato i firmware 11.1.2 che hanno risolto in via definitiva il non corrisposto funzionamento delle unità del decennale iPhone X in condizioni di temperature prossima allo zero.

In attesa di una soluzione definitiva che colmi le lacune create da un sistema poco ottimizzato il direttivo Apple ha disposto il roll-out dei nuovi pacchetti Beta Versione indirizzati agli sviluppatori per le versioni iOS 11.2 Beta 4 del sistema mobile che, in particolare, non introduce sostanziali cambiamenti rispetto all’ultima release Beta 3. 

Di fatto, secondo quanto espressamente indicato dal changelog facente capo ad un pacchetto in aggiornamento dal peso di circa 50MB, si tratta di un intervento marginale che apporta benefici in termini di stabilità generale e nella risoluzione di alcuni bug specifici.ios 11 focustech

In breve termine, inoltre, la società si impegnerà anche al rilascio di una versione di testing pubblica per i dispositivi compatibili nell’emisfero iPhone, iPad ed iPod Touch. Nel frattempo, gli utenti facenti parte del circuito di developing possono accedere alla Beta dell’OS attraverso il download gratuito raggiungibile dall’apposito menu predisposto in calce alle Impostazioni del Dispositivo.

Unitamente a queste nuove release indirizzate espressamente ad iPhone, iPad ed iPod, l’azienda ha concesso anche in uso le nuove piattaforme operative software relative alle release watchOS 4.2 beta 4 e tvOS 11.2 beta 4.per i rispettivi sistemi Apple Watch ed Apple TV.

Anche in questo caso, come per il precedente, gli utenti sviluppatori possono procedere al download dei pacchetti, sebbene la procedura non preveda in questo caso la possibilità di poter contare su un downgrade software. Tradotto in altre parole, ciò significa che non sarà possibile, una volta aggiornato alle versione Beta, fare ritorno alla release stabile precedente nemmeno a seguito di un ripristino ai dati di fabbrica.

Il consiglio, in questo caso, è quello di procedere in maniera piuttosto cauta a meno di essere consci del rischio di un potenziale utilizzo inadeguato delle piattaforme scaturito da una revisione non ancora perfettamente ottimizzata per il mercato pubblico. Fateci sapere quali sono gli eventuali cambiamenti ed i problemi insorti dall’installazione di questa nuova release in ambito mobile e per Apple TV.