iPhone SE 2017 foto leaked

Ormai da giorni la scena del mobile communication è pervasa da un’ondata di notizie ed indiscrezioni inerenti la seconda generazione iPhone SE, che dovrebbe succedere alla prima fortunata serie che ha visto la fruttuosa comparsa del primo mini-iPhone con display da 4 pollici e caratteristiche da indiscusso top di gamma.

A proposito di quella che dovrebbe essere la seconda versione del terminale si sta dibattendo riguardo l’arrivo di quello che si preannuncia come il degno successore del modello 2016. Su tale argomento, ad ogni modo, non vi sono sufficienti informazioni utili a carpire le intenzioni della compagnia di Cupertino. Ed è subito polemica.

Nei confronti di iPhone SE 2 si sono espressi pareri discordanti ed idee provenienti da ogni dove, in particolare dagli analisti che seguono da vicino l’evolversi del trend commerciale in casa Apple. Tra le parti più autorevoli in materia si erge senz’altro la personalità di Ming-Chi Kuo, illustre analista di KGI Securities che, in merito, ha voluto rilasciare le sue personali considerazioni. 

Secondo quanto riferito, di fatto, pare che i tempi siano ancora troppo prematuri per convergere al lancio di un ipotetico iPhone SE 2 in considerazione del fatto che la società di Tim Cook sta volgendo, come mai prima d’ora, la propria attenzione al comparto top di gamma che vede una concorrenza di mercato molto agguerrita.

Potrebbero essere tre, di fatto, i successori di iPhone X per questo 2018. Due dei modelli, infatti, dovrebbero equipaggiare soluzioni con display di visualizzazione in tecnologia OLED Screen in diagonali da 5.8 e 6.5 pollici in sostituzione dei canonici pannelli in tecnologia LCD di dimensione 6.1 pollici che invece convergeranno verso il più modesto terzo modello della nuova serie.iPhone SE Una serie che non lascerebbe quindi spazio ad un iPhone SE 2 per il quale si è indicato il mese di Maggio 2018 quale trampolino di lancio commerciale. Una data troppo poco credibile, almeno stando all’opinione dell’analista. Kuo, dunque, punta a rimarcare l’opinione vertente su un semplice upgrade delle performance di riferimento del modello attuale, senza particolare stravolgimenti sul fronti del design e delle tecnologie d’implementazione.

Una simile metodica comportamentale di mercato gioverebbe sia alla società che ai consumatori che desiderano garantirsi l’accesso ai prodotti della compagnia ad un prezzo concorrenziale e decisamente più allettante rispetto ai top di gamma al lordo delle innovazioni specifiche di comparto.

A questo punto non resta altro da fare che attendere pazientemente un comunicato stampa ufficiale della compagnia al fine di avere un quadro completo della situazione evolutiva. Restate sintonizzati sui nostri canali per aggiornamenti minuto per minuto e per scoprire che cosa ha in serbo Apple per questo 2018.