in ,

iPhone 8: nuove immagini mostrano le potenzialità della “function area”

Dei nuovi rendering apparsi in rete nei giorni scorsi si focalizzano sulle potenzialità della “function area” che dovrebbe vedere la luce con il prossimo iPhone 8

Un periodo florido di notizie, questo, riguardo il tanto atteso iPhone 8. Le possibilità che si prospettano con il prossimo gioiellino targato Apple sono davvero innumerevoli. Innumerevoli come i migliaia di rumor che stanno proliferando in questi ultimi tempi. Proprio meno di una settimana fa, vi avevamo mostrato le immagini che rivelerebbero la fisionimia del prossimo iPhone 8. Parte frontale completamente coperta da display in alta definizione, fotocamera doppia verticale e sistema di ricarica wireless.In poche parole tanta roba.

Nonostante manchino ancora alcuni mesi alla presentazione del prossimo smartphone di Cupertino, l’euforia dell’intero web è pressochè simile a quella che si manifesta pochi giorni prima della presentazione ufficiale. Questa, se la tradizione verrà mantenuta da Apple, si terrà il prossimo settembre. Tante le novità che, come abbiamo visto, vengono già date per certe nonostante il largo anticipo. Ma ciò non è tutto, infatti, in molti stanno anche azzardando tutte le possibili funzionalità che queste potrebbero avere. In particolare, durante questa settimana si è tanto discusso della “fuction area”. Questa che dovrebbe essere presente nel prossimo modello di iPhone 8, è stata mostrata tramite alcuni rendering, ognuno dei quali mostrerebbe i vari impieghi che questa potrebbe assumere.

Cosa è la “function area” di iPhone 8?

La “function area” di iPhone 8 non risulta essere una cosa poi così nuova. Infatti ad averne già  parlato lo scorso anno era stato il famoso analista Ming-Chi Kuo. Questo, famoso per aver azzeccato svariate volte molte delle caratteristiche dei prodotti Apple prima della loro presentazione, aveva dichiarato all’incirca un anno fa che iPhone 8 avrebbe avuto la “function area”. Ma in cosa consiste questa “function area”? Dalle stesse parole dell’analista, la “function area” rappresenta un’area plurifunzionale nella parte bassa del display del dispositivo. Questa resa possibile grazie alle maggiori dimensioni dello schermo che il prossimo modello di smartphone dovrebbe avere in dotazione.

iPhone 8 function area retro
Dei rendering creati da iDropNews mostrano le varie funzionalità della “function area”. Questa, ipotizzata da Kuo già lo scorso anno dovrebbe essere posizionata al posto del tasto Home. Grazie alla sua introduzione alcune delle operazioni di iPhone 8 saranno sempliificate ulteriormente.

Kuo aveva parlato anche di misure ben precise. Lo schermo intero raggiungerebbe quindi i 5.8 pollici, ma effettivamente solo 5.15 continueranno ad avere le funzioni che si svolgono ora negli attuali modelli di iPhone. Una piccola porzione nella zona bassa del display, dove negli attuali modelli di iPhone si trova il tasto Home con la funzionalità Touch ID, sarà rimpiazzata da questa nuova barra. Questa non solo svolgerà la funzione di tasto home ma tutta una serie di altre funzioni. Possiamo dire che sarebbe una sorta di touch bar di MacBook Pro, però adattata per iPhone.

Ecco quanto l’analista aveva affermato:

“Il cambiamento più sostanziale dell’iPhone Oled sarà uno schermo borderless. Questo comporterà l’eliminazione del tasto Home e della ricorrente tecnologia di riconoscimento di impronte digitali (Touch ID). La cosa da notare è che quello che ci aspettiamo è che venga presentato un modello con un pannello da 5.8 pollici. Nonostante ciò, solo 5.15 sarà l’area “display”. La restante parte sarà adibita alla locazione di pulsanti virtuali.”

Qualcosa di molto simile, appunto, alla touch bar di MacBook Pro.

I possibili vari impieghi della “function area”

Non c’è bisogno di dire che nel momento in cui è stata aperta la possibilità dell’introduzione di questa barra di comandi nello schermo del prossimo smartphone targato Apple, in molti hanno fantasticato sui possibili impieghi che questa potrebbe assumere. C’è da dire che, in effetti, risulta avere grandi potenzialità. E’ quanto ha fatto iDropNews che tramite dei rendering ha mostrato le più svariate funzionalità dell’ipotetica “function area”.

iPhone 8 function area
illimitate le possibilità con la function area. Grazie all’integrazione con le varie applicazioni sarà possibile non solo rispondere alle chiamate più velocemente, ma anche controllare il volume, cambiare brano musicale, modificare le foto in maniera più semplice e controllare i vari comandi di Safari. Queste sono solo alcune delle funzioni che quest’area potrebbe avere.

Ovviamente, come abbiamo già accennato, la funzione principale sarebbe quella di sostituire l’attuale tasto Home e il relativo Touch ID. Ma fermarsi solo a questo sarebbe davvero limitativo per un prodotto con così elevate potenzialità. Secondo iDropNews, infatti, Apple potrebbe integrare i controlli delle varie applicazioni all’interno della stessa barra nello stesso modo in cui ha fatto con i programmi nella touch bar di MacBook Pro.

Fatto ciò le possibilità per la “function area” diventano davvero illimitate. Accettare o rifiutare una chiamata direttamente dai pulsanti virtuali, controllare la musica in ascolto, regolare il volume potrebbero diventare azioni più facili da svolgere. Ma anche azioni più complesse potrebbero essere permesse. Ad esempio i tasti di controllo di Safari ora introdotti nello schermo potrebbero essere spostati nella “function area”. Si avrebbe così una più ampia visuale delle pagine web. Anche nella modifica delle foto molti dei comandi potrebbero essere spostati, sempre al fine di avere più spazio nel display.

il Touch ID rischia di scomparire in iPhone 8

Il problema principale risulta essere il Touch ID. Le ipotesi avanzate sono numerose. In molti pensano che la Apple introdurrà il sensore delle impronte digitali sotto il display, all’interno della “function area”. Ma questo è possibile? si e no, ci sono voci infatti secondo la quale, Apple starebbe lavorando ad un modo per realizzare quanto appena detto. Ma non si sa se ci riuscirà o meno. Un’altra ipotesi molto accreditata sarebbe quella di abolire il riconoscimento delle impronte digitali per far spazio ad altri tipi di riconoscimenti, quali quello facciale e dell’iride. In ogni caso, è certo che gli utenti Apple sarebbero nettamente più felici se l’azienda della mela riuscisse in qualche modo a mantenere il Touch ID per ovvi motivi di comodità. Per quanto, infatti, il riconoscimento facciale o dell’iride possa essere allettante in un primo momento, risulta essere  ancora poco pratico. Su Galaxy S8, che lo supporta già, la maggior parte degli utenti ha infatti confermato di non esserne pienamente convinto. Di conseguenza integrare il riconoscimento delle impronte appare d’obbligo.

iPhone 8 function area fronte
Il reale problema rimane l’integrazione del Touch-ID. Non si sa infatti se Apple riuscirà o meno a trovare un modo per poterlo integrare all’interno della function area, al di sotto del display. Quello che potrebbe accadere è che la Apple lo sostituisca con il riconoscimento facciale e dell’iride. Staremo a vedere.

Per quanto ci riguarda, iPhone 8 sarà strabiliante in ogni caso, sicuramente Apple troverà, come sempre, qualche modo per far calzare il tutto alla perfezione. Noi non dobbiamo far altro che attendere il prossimo settembre per vedere il tutto realizzato. Solo allora scopriremo ufficialmente se la “fuction area” ci sarà davvero e le funzionalità che avrà.

Fonte: iDropNews.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

iphone 8

iPhone 8 potrebbe arrivare a Giugno 2017, nel corso della conferenza internazionale degli sviluppatori. A sostenerlo sono gli analisti di JP Morgan

Samsung Galaxy S8: arriva in Italia l’aggiornamento che risolve il problema dei display rossi