Le continue speculazioni sul decimo anniversario dal lancio del primo iPhone, sembrano indicare qil 2017 come la data della rinascita dell’iPhone. Con il suo display OLED edge-to-edge e scocca in vetro e acciaio inox, iPhone 8 o iPhone X potrebbe raggiungere l’esorbitante cifra di mille euro, solo per il modello base da 32 GB. Le nuove voci delle ultime ore riferiscono che Apple sarebbe già in procinto di avviare la produzione in massa del suo dispositivo, il quale potrebbe integrare scanner dell’iride per sbloccare lo schermo attraverso gli occhi.

iPhone 8 con scanner dell’iride o riconoscimento facciale

Secondo quanto riportato dal sito taiwanese DigiTimes, citando le anonime “fonti di settore”, il cosiddetto iPhone 8 includerà display OLED, ricarica wireless per tutti i modelli e l’innovativa tecnologia di scansione dell’iride che con tutta probabilità sarà adibita allo sblocco del dispositivo o alla conferma dei pagamenti online, in sostituzione del Touch ID, che come si mormora sarà integrato nel nuovo schermo.

DigiTimes cita alcune fonti vicine alla supply chain taiwanese della compagnia di Cupertino, TSMC, la quale avrebbe già iniziato la produzione dei sensori per la scansione. Tuttavia le previsioni del sito taiwanese inerenti i prodotti Apple non sono mai stata molto precise, per questo motivo bisogna considerare il rapporto con particolare attenzione. Infatti, secondo precedenti rumor, la funzionalità di scansione dell’iride non sarebbe prevista prima del prossimo anno.

iphone 8 display con scanner dell'iride

iPhone 8 avrà un nuovo sistema di sicurezza

Secondo quanto riportato dall’affidabile analista di KGI Securities, Ming-Chi Kuo, in base ai brevetti di bio-riconoscimento depositati, per il prossimo iPhone, l’azienda americana sembrerebbe più propensa per lo sviluppo e l’implementazione di una tecnologia per il riconoscimento facciale, piuttosto che uno scanner dell’iride.

Inoltre Kuo suggerisce che con la rimozione del tasto Home, il Touch ID potrebbe essere destinato a non rientrare nei futuri piani della società californiana e che per garantire maggiore sicurezza, sarà sostituito da un sistema di riconoscimento facciale. Tuttavia, è anche possibile che Apple opti per una combinazione di sensori per le impronte digitali e di riconoscimento facciale.

LEGGI ANCHE: iPhone 7S e iPhone 8, ricarica wireless per tutti

Lo scorso mese, l’analista di Cowen and Company, Timothy Arcuri ha riferito che iPhone 8 potrebbe integrare tecnologia di riconoscimento del viso o dei gesti sfruttando un sensore laser e un sensore a infrarossi situato nei pressi della fotocamera FaceTime. Questa opzione potrebbe consentire agli utenti di controllare e interagire con i propri dispositivi sfruttando semplici gesti per le attività quali regolazione del volume e altro. Inoltre, a dare credito a queste voci è il marchio di fabbrica di Apple Iris Engine e le recenti acquisizioni di aziende del calibro di Faceshift e PrimeSense.

Apple avvia le fasi di produzione con anticipo

Lo stesso DigiTimes ha anche riportato che iPhone 8 potrebbe iniziare la produzione in massa prima rispetto alle normali tempistiche di Apple, in linea con una relazione all’inizio di questa settimana. Apple avrebbe, infatti, richiesto ai propri fornitore di avviare le fasi di produzione dei processori e delle altre componenti hardware, procedendo con la preparazione degli inventari per la nuova serie di iPhone. Inoltre, secondo le fonti, le consegne delle varie componenti sono attese per la seconda metà del primo trimestre del 2017.

In accordo con tutti i rumor di questi mesi, la compagnia di Cupertino rilascerà tre nuovi smartphone nel autunno di quest’anno, tra cui le serie S di iPhone 7 e 7 Plus e un modello Premium, denominato iPhone 8 o iPhone X (decimo) che con sistema di ricarica wireless e nuove aggiornamenti potrebbe arrivare al costo di 1000 dollari negli Stati Uniti.