Come in molti sapranno, accaparrarsi un modello di iPhone il giorno della sua uscita è davvero un’impresa ardua. Ogni anno infatti la quantità degli iPhone che vengono immessi sul mercato non risultano mai essere sufficienti a soddisfare l’elevata richiesta dei consumatori. Chi non ha mai visto nei notiziari le traviate a cui si sottopongono i fan più accaniti della mela, che per la poca disponibilità si accampano fuori i vari Apple store a partire dai giorni prima. Nonostante sia diffuso sopratutto in America questo fenomeno, anche in Italia la situazione non è da meno. Chiunque abbia provato ad acquistare un iPhone nei giorni successivi al rilascio ufficiale avrà sicuramente notato che l’impresa risulta alquanto difficoltosa. Sarà così anche per iPhone 8 ?

Acquistare sul sito Apple significa aspettare settimane prima della consegna dello smartphone. Nonostante siano oramai parecchi gli anni in cui si verifica questo problema, Apple, anche avendo attuato varie mosse risolutive non è ancora riuscita a sopprimere questo inconveniente rilevante. Da ciò che sappiamo anche il rilascio del prossimo iPhone 8 dovrebbe portare con sè tutte queste problematiche.

iPhone 8: solo 4 milioni di unità saranno disponibili al momento del lancio

Ad affermarlo sarebbero fonti cinesi interne alla catena di montaggio del prossimo iPhone 8. “le vendite iniziali saranno fatte con il contagoccie”. Se gli altri due modelli saranno disponibili in quantità maggiori, iPhone 8, che risulta il modello più raffinato tra i tre sarà davvero difficile da trovare. Questo almeno fino a quando non saranno prodotte le nuove unità. Stando alle fonti, la quantità che sarà disponibile il giorno del rilascio non sarà superiore alle 4 milioni di unità. Decisamente inferiore alla richiesta degli utenti. Basti pensare che solitamente iPhone registra 10 milioni di vendite già durante il fine settimana successivo al lancio. Non c’è bisogno di dire che se così fosse molti degli utenti che vorranno acquistare iPhone 8 già al momento del rilascio rimarranno a bocca asciutta.

Si era prospettata una vendita di 50-60 milioni di unità di iPhone 8 per la fine del 2017. Però se la situazione non verrà presa in mano dall’azienda, aumentando la produzione tempestivamente, questo sarà un dato che non potrà mai essere raggiungibile in tempi così brevi. In compenso, la apple potrebbe compensare il vuoto di iPhone 8 con i due modelli, rispettivamente iPhone 7S e iPhone 7S Plus. Questi stando alle stesse fonti non dovrebbero avere problemi di disponibilità anche perchè risultano molto meno appetibili del modello con display OLED.

iPhone 8 hands on
Questa è un’immagine trapelata nelle scorse ore che mostrerebbe iPhone 8. Da come si può notare avrà uno schermo quasi completamente borderless. Sarebbe proprio grazie a questo che le produzioni sono lente.

Perchè Apple non è riuscirà a produrre abbastanza iPhone 8 in tempo per il lancio ?

I problemi riguardo il rallentamento di produzione di iPhone 8 sarebbero da imputare a molteplici fattori. iPhone 8 avrà decisamente una produzione più raffinata, nonchè più delicata. Come sappiamo questo sarà l’unico modello che avrà uno schermo borderless. Di conseguenza la produzione si discosta dai classici iPhone prodotti nel corso degli anni. Il problema più consistente però sarebbe causato dal display OLED. Il display che Apple dovrebbe montare sui prossimi iPhone 8 sono prodotti solo ed esclusivamente da Samsung. Questa ha bisogno di mantenere alta la produzione per i suoi dispositivi e per altre aziende che lo richiedono. Di conseguenza potrebbe essere che il ritardo sia imputabile proprio alla lenta produzione dei display.

iPhone 8 modelli
Dei tre modelli di iPhone previsti, solo iPhone 8 dovrebbe essere quello con difficoltà produttive. Il tutto sarebbe legato alla lenta produzione del display da parte di Samsung.

Se la Apple non troverà un modo per rimediare al deficit di display questa si vedrà avviare le vendite con meno della metà delle unità che solitamente vende nel primo fine settimana dall’avvio delle vendite.

iPhone 8: Apple non è riuscita a risolvere il problema

L’azienda della mela è a conoscenza di questo problema, eppure nonostante i vari accorgimenti ancora non è riuscita a risolvere il deficit di unità. Questa ha infatti, nell’ultimo anno, aumentato il numero di dipendenti nelle fabbriche dedite alla produzione. In particolare per quanto riguarda Foxconn, Pegatron e Wistron che sono i principali produttori dei componenti di iPhone. Pare però che questi accorgimenti non siano sufficienti a colmare il divario tra la domanda e la richiesta dei prodotti. D’altro canto però c’è da dire che il discorso non riguarderà tutti e tre i modelli di iPhone. iPhone 7S e 7S Plus infatti non dovrebbero avere problemi di produzione. L’unico interessato è infatti iPhone 8 per i motivi che vi abbiamo citato sopra. Non ci è dato sapere se Apple riuscirà a risollevare la situazione in tempo per il giorno del rilascio. Che dire, lo scopriremo a settembre.

Fonte: hwupgrade.it