in ,

iPhone 8: ulteriori conferme arrivano dalla stessa Apple

il firmware di HomePod continua a dare informazioni preziose sul prossimo dispositivo della casa della mela

Novità interessanti per quanto riguarda lo smartphone più chiacchierato del 2017. Stiamo parlando di iPhone 8. Oramai quasi tutti i pezzi del puzzle sono stati assemblati. Grazie alla costante lettura del firmware di HomePod è stato possibile apprendere preziose informazioni su quello che sarà il miglior iPhone di sempre.

Proprio la settimana scorsa grazie a questa scoperta eravamo venuti a conoscenza del design del prossimo iPhone 8. Questo rispecchia quello che già anticipatamente alcuni render avevano mostrato. Un’altra caratteristica che è stata confermata riguarda l’assenza del Touch-ID per far spazio al Face-ID. Questo stando a quanto emerso sarà persino utilizzato per attuare i pagamenti con Apple Pay. Pensavamo che le informazioni su iPhone 8 che si potessero ricavare dal firmware di HomePod si fossero esaurite e invece non è così. Uno sviluppatore ha infatti scoperto un meccanismo importante che il prossimo melafonino implementerà. Stiamo parlando del tasto home virtuale. Andiamo a scoprire insieme di cosa si tratta.

iPhone 8: niente function area

Poco dopo aver scoperto che il futuro iPhone 8 aveva uno schermo borderless, abbiamo anche sentito parlare di fuction area. Questa, di cui se ne è a lungo parlato negli scorsi mesi, doveva essere una sorta di centro di controllo variabile. Grazie alla function area, posizionata nella parte bassa dello schermo, era possibile accedere velocemente a varie scorciatoie. Ma non solo, si pensava infatti che questa potesse essere adattata alle varie app in modo da facilitare molte operazioni che prima avrebbero richiesto più tempo. Pare che all’interno del firmware di HomePod ci sia qualcosa che smentisca però l’esistenza di questa function area.

iPhone 8 function area fronte
Questa è la foto di come doveva apparire la tanto citata function area. Pare che questa non sarà presente sull’effettivo iPhone 8 per dare spazio ad un altra area, la Home button area che rappresenterà il tasto home virtuale in grado di rimpicciolirsi ed ingrandirsi in base alle varie esigenze. Nonchè sparire direttamente quando si attuano operazioni dove questo non serve.

Uno sviluppatore, Steven Troughton Smith, ha infatti fatto sapere che dallo studio del firmware è emerso che il prossimo iPhone 8 avrà una zona che potrebbe prendere la denominazione di “Home button area“. Come potete immaginare non si tratterà di un tasto Home fisico ma di qualcosa di virtuale e versatile alla pari di quanto si era detto sulla function area. Secondo lo sviluppatore si tratterebbe di un’area non sempre visibile sul display del telefono, la quale avrebbe la capacità di rimpicciolirsi, ingrandirsi o mimetizzarsi per poi riapparire solamente quando viene richiamata.

iPhone 8: come funziona l’Home button area

Lo sviluppatore ha presentato anche un semplice esempio del funzionamento di questa zona particolare. Sempre grazie allo studio del firmware di HomePod ha potuto appurare che nel momento in cui si scelga di riprodurre un video questa scomparirà lasciando tutto lo schermo libero per la riproduzione. Nel momento in cui questa verrà richiamata, ovviamente riporterà su di essa anche i comandi per gestire la riproduzione video. Dallo studio è emerso anche l’ufficiale risoluzione che i video avranno sui prossimi iPhone 8. Secondo quanto detto dallo sviluppatore i video gireranno con una risoluzione di 2.436 x 1.125 pixel. Dato che confermerebbe le indiscrezioni che vedevano il prossimo iPhone 8 con uno schermo da 5.8 pollici ma con solo 5.1 pollici effettivamente utilizzabili.

Di conseguenza, pare che la Home button area non abbia tutte le funzionalità che erano state predette per la function area, o almeno anche se saranno presenti al momento del lancio, non sono momentaneamente anticipate nel firmware di HomePod. Bisognerà quindi aspettare settembre per una conferma precisa delle effettive funzioni, nonchè del nome ufficiale di questa barra.

iPhone 8: il problema della status bar e delle colorazioni definitive

Nelle scorse ore sono sorti due dubbi importanti riguardo due aspetti del prossimo iPhone 8. Il primo riguarda la disposizione della status bar. Per chi non lo sapesse, la status bar è quella posizionata nella parte alta del display dove vengono visualizzati il gestore telefonico, la percentuale di batteria del telefono, le varie impostazioni Bluetooth, Wi-Fi, modalità notturna e molte altre ancora. E’ stato notato che se il display risultasse essere quello irregolare mostrato fin’ora anche nel firmware di HomePod, dovrebbero esserci dei problemi con la visualizzazione di tutte le icone. Infatti la nuova forma del display prenderebbe ampia parte di quella zona e di conseguenza non ci sarebbe spazio per segnalare ad esempio la linea Wi-Fi, o addirittura il nome dei gestori telefonici.

status bar iPhone 8
Questa dovrebbe essere la status bar se il design visto nel firmware di HomePod e in vari render dovesse essere confermato. Da come potete voi stessi osservare, se rimanesse in questo modo, non ci sarebbe lo spazio per tutte le icone presenti fin’ora. Questo potrebbe rappresentare un problema, in quanto risulterebbe davvero scocciante entrare ogni volta nel centro di controllo solo per verificare l’attivazione di un’impostazione.

Si presume che se il design definitivo del display rimanga tale, Apple abbia già pensato a qualche soluzione per ovviare al problema. Perchè se così non fosse, significherebbe che ad esempio, per sapere se siamo collegati alla rete Wi-Fi, dovremmo ogni volta aprire il pannello di controllo e verificare l’effettivo collegamento. Risulterebbe un effettivo passo indietro per la casa della Apple che renderebbe una funzione molto semplice scomoda da effettuare.

iPhone 8 cipria ?

Un mockup ha suscitato l’altra problematica, iPhone uscirà in sole tre colorazioni ? se sì, la terza colorazione sarà davvero rame ? Pare che iPhone 8 non vedrà la luce con le attuali colorazioni Gold e Rose Gold. Nel mockup pubblicato nelle scorse ore appaiono infatti tre modelli differenti di iPhone 8. I classici modelli in nero e bianco e la versione già citata “copper gold“. Niente spazio dunque alle altre due varianti gold attualmente disponibili per iPhone 7.

mockup iPhone 8
Eccoli qui i tre modelli di iPhone 8 che dovrebbero vedere la luce a settembre nel corso della presentazione dedicata. Il primo è il classico modello nero che ricorda molto i vecchi modelli di iPhone 4. La variante bianca è molto simile anch’essa ai vecchi modelli di iPhone. Novità appare invece il terzo colore. Quello che viene chiamato “copper gold” o “cipria”. Sicuramente avrà boom di vendite.

Eppure anche le aziende produttrici di cover fanno cenno a questa nuova variante. La cosa particolare è che la chiamano con un altra denominazione. L’iPhone 8 copper gold viene chiamato infatti iPhone 8 “cipria“. Nonostante il nome differente appare abbastanza evidente che questo modello vedrà la luce a settembre. Sarà curioso vedere la motivazione per la quale Apple ha deciso di abolire le altre versioni gold per lasciare spazio a questa nuova variante.

Apple non si ferma e investe nel settore dello sviluppo e della ricerca

Apple è intenzionata a proiettarsi verso il futuro. Nonostante stia dando tutta se stessa per questo nuovo smartphone, già pensa al futuro dell’azienda. Un dato importante riguarda l’aumento dei finanziamenti per un settore che Apple non incentivava dal lontano 2004. Secondo i dati pubblicati dal Wall Street Journal, infatti questa ha aumentato di circa il 15 % le risorse dedicate al settore della ricerca e dello sviluppo. Non è una cosa strana, c’è da dire che molte aziende investono tantissimi soldi su questo settore al fine di essere sempre all’avanguardia e proiettate al futuro. Considerano che si tratta di tecnologia, questo è un’aspetto molto importante di cui un’azienda deve tener conto. L’unica cosa strana è che Apple non aveva mai speso cifre del genere per questo settore.

Samsung, Apple e Huawei spedizioni smartphone
Apple punta sul settore dello sviluppo e della ricerca. Nel corso dell’anno corrente, l’azienda ha infatti aumentato del 15 % i fondi relativi a questo specifico settore. Il risultato è stato che circa il 5 % del guadagno totale dell’azienda viene riversato in questo settore. Una cifra importante, visto che il 5 % rappresenta la cifra di 11,2 miliardi di dollari. Indubbiamente Apple ha grandi progetti per il futuro.

Sono 11,2 miliardi di dollari quelli spesi da Apple negli ultimi 12 mesi per questo specifico settore. Sicuramente l’incremento delle spese sarà stato causato dall’avvento del melafonino del decimo anniversario di iPhone, appunto iPhone 8. Ma il fatto che la cifra rappresenti circa il 5 % dell’intero guadagno dell’azienda, significa che Apple ha grandi obbiettivi per il futuro e di conseguenza è molto motivata a raggiungerli nel più breve tempo possibile. In ogni caso, momentaneamente, la cosa che più ci interessa è la presentazione di iPhone 8 del prossimo settembre. Ed è su questa che continueremo a tenervi aggiornati nei prossimi giorni.

Fonte: Forbes.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

fitbit logo

Fitbit, svelato lo smartwatch che arriverà prima di Natale

taxi volante taxi drone daimler

Taxi volanti: Daimler investe 30 milioni di dollari su Volocopter