iPhone X al suo primo teardown: modularità, True Depth Cam, batteria da 2.716mAh e molto altro

Gli esperti manutentori iPhone X hanno messo letteralmente a nudo iPhone X alla vigilia della sua apparizione sui mercati pubblici di distribuzione.

iPhone X rappresenta la nuova punta di diamante della società californiana di Cupertino nel comparto mobile phone top di gamma. Astro nascente di un nuovo avvenire che celebra quest’anno il decennale della serie e l’inizio di un lungo e continuo processo di innovazione tecnica che abbandona il paradigma della serie standard, iPhone X si pone addirittura avanti ad un iPhone 8 che non ha potuto concedere un vero e proprio passo in avanti rispetto alla generazione precedente, così come avvenuto in occasione del passaggio da iPhone 6 ad iPhone 7. 

Con il decennale della serie, dunque, le cose cambiano in prospettiva di un futuro che vedrà in primo piano un nuovo filone di innovazione che si accompagnerà all’uscita di iPhone 2018 certamente all’avanguardia. Questi, di fatto, erediteranno alcuni caratteri tipici degli ultimi arrivati, come il design Full-Size per il display ed i nuovi sistemi di sicurezza a senso unico posti in atto con l’emergere delle tecnologie di scansione e tracking facciale Face ID, per le quali si è recentemente fatta menzione di un porting tecnico diretto a bordo delle unità next-gen

Ma in definitiva, che cosa si cela all’interno dei nuovi top di gamma iPhone X in uscita sul mercato di distribuzione di massa a partire dalla giornata di oggi, 3 Novembre 2017? A rivelarlo sono stati gli esperti accreditati della community iFixit che hanno letteralmente fatto a pezzi un terminale di eccellente fattura anche del punto di vista dell’ingegnerizzazione delle componenti.iPhone X teardown iFixit

Entrando nel merito della questione, ed osservando quindi da vicino il nuovo top-level device, si osserva una predominante modulare che offre la visione d’insieme su un comparto elettrico ed elettronico davvero ben concepito, ed a cui fanno capo non soltanto il display e la capiente batteria da 2.176mAh ma anche il nuovo modulo integrato TrueDepth Camera 3D, la Logic Board L-Shape e la bobina induttiva da utilizzarsi per ottemperare la richiesta del circuito di ricarica senza fili su standard Qi.

Come tutti gli altri modelli di generazione precedente, anche questo iPhone X è accessibile dal vano laterale tramite una singola staffa che agevola le operazioni di unmount e lascia ampio spazio ad una eventuale operazione di assistenza in totale sicurezza (i connettori, in questo caso, sono coperti dalla stessa staffa).

Gli esperti membri di iFixit hanno confermato il fatto che l’apposta miniaturizzazione alle componenti interne è incredibilmente efficiente in termini di ingombro fisico e riduzione contestuale dello spazio occupato. La densità di componenti e connettori è, in questo caso, ben distante dalla logica voluta con la generazione iPhone 7 e lascia ben intendere l’attento lavoro svolto dagli ingegneri di Cupertino nella realizzazione dell’elettronica di terminale.iPhone X batteria iFixit

Per raffronto, basti pensare che la scheda logica iPhone X riesce a contenere componenti aggiuntivi e moduli di ultima generazione in appena il 70% di spazio rispetto alla controparte iPhone 8 Plus di ultima generazione. Tutto ciò a fronte anche di un nuovo supporto energetico che scala le potenzialità integrative delle celle al limite dei 2.176mAh, un vero e proprio surplus energetico per i device a marchio Apple che, in questo caso, riescono a contenere l’ingombro offrendo un discreto range di autonomia giornaliera.

Accanto a questa prima panoramica base sull’elettronica interna per la batteria e la motherboard del dispositivo troviamo il modulo TrueDepth di iPhone X che alimenta Face ID e chip Smart per la realizzazione delle Animoji.

Si tratta, così come più volte discusso nel periodo, di un sistema che basa il proprio funzionamento su un illuminatore a raggi infrarossi che, tramite un processo di light-flooding, analizza i tratti antropometrici del viso basandosi su un database di valori preimpostato che gli consente di cogliere tutte le varie sfaccettature somatiche al fine di concorrere al riconoscimento affidabile anche in caso di cambiamenti strutturali interni o esterni importanti.iPhone X Face ID True Depth Camera iFixit

In tal caso, quindi, il sistema si presta ad un facial recognition 3D Map affidabile anche in luogo di acconciature particolari, occhiali ed altri elementi che potrebbero concorrere a generare falsi negativi in fase di riconoscimento.

La fotocamera ad infrarossi, quindi, analizza la mappa dei punti del volto ed affida ad un sistema ad intelligenza artificiale on-board il compito di identificare le eventuali corrispondenze che portano all’unlock delle funzioni di dispositivo. Tutti i dati, come ormai risaputo, risiedono poi in memoria e sono crittografati secondo un profilo hardware ad elevata sicurezza, inaccessibile dall’esterno anche al personale Apple.

Altra grande novità del sistema si corrisponde alla presenza del nuovo modulo posteriore per la ricarica induttiva tramite circuito wireless in standard Qi. Un sistema che ha necessariamente richiesto una reingegnerizzazione importante nell’utilizzo dei materiali (vetro al posto dell’alluminio).

Oltre queste particolarità e nuove aggiunte, iFixit ha portato in evidenza anche la presenza dei moduli di potenza integrato made in TSMC per le revisioni a 10 nanometri dei chip A11 Bionic IA e le integrazioni del comparto memoria RAM per i Chip LPDDR4x made in SK Hynix in versione 3GB, cui si è affiancato anche un modulo standard Toshiba per la memoria interna non espansibile nel formato 64GB. Il modem, in questo caso, è ormai il must-have Qualcomm del comparto mobile, ovvero sia il 4G LTE-Ready Module X16, mentre per l’audio si conta sulla presenza di un modulo integrato di ultima generazione firmato Cirrus Logic.iPhone X SoC iFixit

Ulteriori cambiamenti importanti in relazione al teardown iPhone X sono emersi a carico del Taptic Engine, che rispecchia le sembianze di un componente basato su un motore vibrante ad oscillazione lineare, dell’altoparlante della cassa auricolare, che trova ora posto nel footer del device, e del connettore Lightning che, secondo quanto riferito dagli addetti ai lavori, pare sia stato rinforzato con una staffa in acciaio inossidabile più ampia che aderisce alla parete laterale del telaio.

Il punteggio finale attribuito dagli esaminatori al nuovo iPhone X è stato di appena 6 punti su 10, ma è stato comunque interessante notare la cura e l’impegno profuso da Apple nella realizzazione di un terminale davvero al top delle aspettative. A tutto questo, inoltre, si somma il fatto che il display eventualmente leso può anche essere sostituito senza prevedere la rimozione forzata dell’hardware di scansione biometrica Face ID, mentre si è contestualmente affermato che la sostituzione dei cavi e dei connettori richiede necessariamente un onere d’acquisto importante ed una soglia di rischio piuttosto elevata in merito alla loro eventuale lesione ed in luogo di una complessità di intervento oltre la soglia standard.

Adesso che abbiamo visto da vicino l’unmount del nuovo iPhone X cerchiamo di fornire una ricostruzione affidabile che tenga conto di quanto ascritto nel datasheet tecnico ufficiale che troviamo qui di seguito. Che cosa ne pensi dell’ultimo arrivato? Spazio a tutte le tue personali considerazioni sull’argomento.

Scheda Tecnica Completa Apple iPhone X

iPhone X confezione vendita

 

Display: Pannello Capacitivo Multi-Touch OLED Screen True Tone Super Retina HD Resolution borderless con diagonale da 5.85 pollici @1125 x 2436 pixel e densità di punti di 459ppi con rivestimento protettivo in vetro anti-graffio, supporto alla gamma cromatica estesa P3 ed all’HDR 10/Dolby Vision e 3D Touch System

Processore: Exa-Core System Apple A11 Bionic con architettura a 64-bit (2x Monsoon + 4x Mistral) + Co-Processore Matematico M11

GPU: Tri-Core proprietaria

Memoria RAM: 3GB

Memoria ROM: 64/256GB non espandibile 

SIM Card: Formato Nano-SIM

Fotocamera Posteriore: 12 Megapixel con tecnologia di stabilizzazione ottica di immagine (OIS), HDR e sistema di messa a fuoco automatica @f/1.8, zoom ottico 2X, Flash LED Quad-Tone e sistema di messa a fuoco a rilevazione di fase. Modalità video fino a 240fps @1920x1080pixel e 24/30/60fps in 4K

Fotocamera Secondaria Anteriore: 7 Megapixel con FF @f/2.2 con supporto HDR

Connessioni: 4G LTE, WiFI ac doppia banda 2.4GHz/5GHz, NFC (limitato ad Apple Pay), Bluetooth 5.0 e Lightning Port, GPS con GLONASS Geo-System, BeiDou System e Galileo GPS

Sensori: Luminosità ambientale, Proximity sensor, Face ID, accelerometro, giroscopio, bussola

Dimensioni: 143.6 x 70.9 x 7.7 mm

Peso: 174 grammi

Batteria: non removibile con funzione ricarica rapida Fast Charging (50% in appena 30 minuti) ed autonomia di 60h in riproduzione musicale e 21h di comunicazione 3G

Sicurezza: scanner 3D IR Blaster intelligente integrato per il volto con True Depth Technology, Certificazione di impermeabilità secondo standard IP68 (30 minuti di esposizione ai fluidi in immersione per profondità massime di 1,5 metri)

Funzioni Esclusive: Apple Pay Support (Visa, MasterCard, AMEX certified), Assicurazione opzionale AppleCare+

Sistema Operativo: iOS 11

Data Uscita: 27 Ottobre 2017 pre-order

Prezzo di lancio USA: $1.000 (variante 64GB); $1.600 (variante 256GB)


Approfondisci con: in
FONTE: iFixit