iPhone X: il sistema di riconoscimento facciale entra in confusione

Il sistema di riconoscimento facciale Face ID iPhone X potrebbe andare in confusione. A riferirlo è la stessa Apple in una sua nuova guida ufficiale.

iPhone X giungerà al circuito di vendita in pre-order su tutti i mercati di distribuzione di massa a partire dal prossimo 27 Ottobre 2017, ma come abbiamo avuto modo di vedere da una nostra recente analisi sono molti i motivi per cui sarebbe più opportuno non attendere oltre per l’acquisto di un terminale che si conferma più un esperimento che un vero e proprio progetto definitivo. Meglio optare per iPhone 8 quindi, e le ultime informazioni potrebbero benissimo giocare a favore di questa tesi iniziali, specialmente se alcune limitazioni specifiche vengono a galla per mano della stessa Apple.

Di fatto, è stata la stessa società di Cupertino a diffondere online una guida per utenti iPhone X in cui si indicano a chiare lettere varie ed eventuali limitazioni di un sistema di riconoscimento facciale Face ID inizialmente dichiarato come infallibile e ben oltre le aspettative di sicurezza fornite da un classico sistema Touch ID, sulla cui affidabilità pendono ora anni ed anni di onorato servizio.

Apple ha diffuso un vadenecum orientativo sui vari scenari di utilizzo che possono portare ad un failure in piena regola del sistema di riconoscimento, l’unico messo a disposizione con il decennale della serie visto che non si conta la presenza di un sistema Touch ID esterno o in-screen come inizialmente auspicato dalla community di fan Apple. Nello specifico si sconsiglia di utilizzare il Face ID iPhone X al di sotto dei 13 anni di età o nel caso in cui si abbino fratelli molto somiglianti o veri e propri gemelli.iPhone X Face ID

L’unico altro metodo alternativo per lo sblocco in sicurezza del proprio device resta quindi l’utilizzo di una password solida, spesso difficile da ricordare e facile da svelare ad occhi troppo indiscreti. Un ritorno al passato? Vista in questi termini diciamo proprio di si. Ad ogni modo, è pur vero che pensare che un ragazzo di appena 13 anni possa ricevere un terminale così oneroso è cosa assai lontana dalla realtà.

La situazione, invece, cambia nel caso in cui vi siano dei gemelli con caratteristiche antropometriche del volto non dissimili tra loro. In tal caso, la possibilità che il Face ID entri in confusione non è cosa remota, ed è pertanto possibile che lo sblocco del dispositivo avvenga normalmente. Il caso dei gemelli, comunque, potrebbe non essere l’unico caso.

Basta infatti che vi siano nette e determinanti somiglianze tra i volti per lasciare aperta la strada all’unlock incondizionato del sistema. Apple riferisce di una possibilità su un milione che ciò avvenga, contro 1:50.000 per Touch ID.

La presunta affidabilità del sistema di riconoscimento facciale iPhone X si deve sostanzialmente alla nuova tecnologia conferita al prodotto, che conta sul supporto di una fotocamera ad hoc con supporto ad un sistema illuminatore ad infrarossi che proietta sul volto dell’utente 30.000 punti invisibili da utilizzarsi per la ricostruzione in alta fedeltà della struttura del viso. Tali dati, una volta raccolti, vengono combinati con quelli degli altri sensori e letti successivamente dalla fotocamera IR, che sulla base della mappa così creata fornisce o meno il consenso all’accesso.iPhone X fotocamera frontale

In questo modo si va a costruire un modello 3D che misura la profondità e le caratteristiche del volto e gli elementi unici caratteristici dell’utente come le labbra, gli occhi ed il naso. Le informazioni, contrariamente ad un approccio competitor decisamente più open, trovano locazione all’interno del chip interno di memoria dedicato e gestito da un’intelligenza artificiale inaccessibile dall’esterno anche per Apple.

Non si tratta quindi di una soluzione statica ma piuttosto di una sorta di modello in continua evoluzione, ed è pertanto possibile prevederne un suo utilizzo in ogni condizione fisica o di aspetto, anche in presenza di acconciature particolari, barba o presenza di accessori esterni come occhiali, piercing, cappelli, sciarpe o altri indumenti e gadget.

Si tratta di un sistema che sulla carta è certamente vincente e di sicuro un passo avanti rispetto al Touch ID, ma resta tutto da vedere. Scopriremo di più in vista del lancio ufficiale sul mercato e di un primo hands-on comparativo e specifico con le altre soluzioni rilasciate quest’anno da Apple e dagli stessi competitor di settore. Nel frattempo, ti invitiamo a prendere visione del prospetto tecnico completo del terminale ed a rilasciare una tua personale interpretazione della questione.

Scheda Tecnica Completa Apple iPhone Xiphone_x_

Display: Pannello Capacitivo Multi-Touch OLED Screen True Tone Super Retina HD Resolution borderless con diagonale da 5.85 pollici @1125 x 2436 pixel e densità di punti di 459ppi con rivestimento protettivo in vetro anti-graffio, supporto alla gamma cromatica estesa P3 ed all’HDR 10/Dolby Vision e 3D Touch System

Processore: Exa-Core System Apple A11 Bionic con architettura a 64-bit (2x Monsoon + 4x Mistral) + Co-Processore Matematico M11

GPU: Tri-Core proprietaria

Memoria RAM: 3GB

Memoria ROM: 64/256GB non espandibile 

SIM Card: Formato Nano-SIM

Fotocamera Posteriore: 12 Megapixel con tecnologia di stabilizzazione ottica di immagine (OIS), HDR e sistema di messa a fuoco automatica @f/1.8, zoom ottico 2X, Flash LED Quad-Tone e sistema di messa a fuoco a rilevazione di fase. Modalità video fino a 240fps @1920x1080pixel e 24/30/60fps in 4K

Fotocamera Secondaria Anteriore: 7 Megapixel con FF @f/2.2 con supporto HDR

Connessioni: 4G LTE, WiFI ac doppia banda 2.4GHz/5GHz, NFC (limitato ad Apple Pay), Bluetooth 5.0 e Lightning Port, GPS con GLONASS Geo-System, BeiDou System e Galileo GPS

Sensori: Luminosità ambientale, Proximity sensor, Face ID, accelerometro, giroscopio, bussola

Dimensioni: 143.6 x 70.9 x 7.7 mm

Peso: 174 grammi

Batteria: non removibile con funzione ricarica rapida Fast Charging (50% in appena 30 minuti) ed autonomia di 60h in riproduzione musicale e 21h di comunicazione 3G

Sicurezza: scanner 3D IR Blaster intelligente integrato per il volto con True Depth Technology, Certificazione di impermeabilità secondo standard IP68 (30 minuti di esposizione ai fluidi in immersione per profondità massime di 1,5 metri)

Funzioni Esclusive: Apple Pay Support (Visa, MasterCard, AMEX certified), Assicurazione opzionale AppleCare+

Sistema Operativo: iOS 11

Data Uscita: 27 Ottobre 2017 pre-order

Prezzo di lancio USA: $1.000 (variante 64GB); $1.600 (variante 256GB)

FONTE


Approfondisci con: in , ,
FONTE: