La mancanza di sonno altera il funzionamento delle cellule del cervello e porta a temporanei problemi mentali che influenzano la memoria e la percezione visiva. Lo suggerisce uno studio dell’Università della California (UCLA), pubblicato nella rivista Nature.

Precedenti studi hanno collegato la mancanza di sonno con un aumento del rischio di depressione, obesità, diabete, attacchi cardiaci e ictus. Itzhak Fried, professore di neurochirurgia presso la Scuola di medicina David Geffen dell’UCLA e responsabile principale della ricerca, ha dichiarato: “Abbiamo scoperto che privare il corpo del sonno ruba anche la capacità dei neuroni di funzionare correttamente. Ciò lascia il posto ai cedimenti cognitivi di ciò che percepiamo“.

Per la ricerca, gli scienziati hanno studiato 12 pazienti epilettici, ai quali erano stati impiantati elettrodi nel cervello per individuare la fonte delle loro crisi prima dell’intervento chirurgico. La mancanza di sonno può causare convulsioni e, per questo motivo, i partecipanti sono rimasti svegli tutta la notte per accelerare l’inizio di un episodio epilettico.

 dormire

Lo studio

I ricercatori hanno chiesto ai pazienti di fare una classificazione delle immagini che venivano mostrate loro e hanno scoperto che l’attività è diventata più difficile quando avevano più sonno e le cellule cerebrali riducevano la loro attività.

Gli elettrodi impiantati nei pazienti hanno registrato l’attivazione di quasi 1.500 cellule cerebrali individuali e gli scienziati si sono concentrati sul lobo temporale, che regola la percezione visiva e la memoria per questo lavoro. “Siamo stati affascinati di vedere come la mancanza di sonno abbia moderato l’attività delle cellule cerebrali“, ha dichiarato Yuval Nir, uno scienziato dell’università di Tel Aviv che ha partecipato alla ricerca. “A differenza della solita reazione veloce, i neuroni hanno risposto lentamente e le loro trasmissioni sono state prolungate più del solito“, ha aggiunto.

I ricercatori hanno osservato che la mancanza di sonno interferisce con la capacità dei neuroni di codificare le informazioni e di tradurre le informazioni visive in un pensiero cosciente. Lo stesso fenomeno può verificarsi quando un conducente che non ha dormito abbastanza vede un pedone davanti alla sua vettura. Questa situazione suggerisce che alcune regioni del cervello del paziente dormono, causando disordini mentali, mentre il resto del cervello è sveglio.

La mancanza di sonno provoca un’influenza simile nel nostro cervello di chi beve molto alcol“, ha detto Fried. Ora i ricercatori sperano di approfondire i loro studi sui benefici del sonno per la salute generale dell’essere umano.