Microsoft porterà i benefici della realtà mista su tutte le console XBox entro l’anno 2018. Per mixed reality intendiamo indicare, appunto, la combinazione delle due tecnologie base degli ambienti 3D in prima persona, ovvero sia la realtà virtuale e la realtà aumentata.

Il concetto di realtà mista consente di realizzare quindi il perfetto connubio funzionale delle due tecnologie, da applicare sia in ambito gaming che professionale.

Ancor più importante è stato l’annuncio rilasciato dalla software house di Redmond nel corso della conferenza Game Developers Conference 2017, che ha messo in evidenza un dato davvero interessante. Di fatto il supporto alla MR non sarà prerogativa delle piattaforme XBox Scorpio ma sarà concesso in uso a tutte le line-up di console XBox One. Microsoft Windows Holographic visore Acer

A partire dal prossimo anno tutti gli utilizzatori delle piattaforme gioco potranno quindi garantirsi pieno accesso alle nuove funzioni virtuali. Ad ogni modo resta ancora da definire una timeline precisa, da volersi forse nel contesto del prossimo E3 2017 in Giugno 2017.

All’interno della prossima manifestazione, infatti, verrà presentata anche la nuova Microsoft XBox Scorpio, il cui debutto sarà da stabilirsi verso la fine dell’anno. Nel frattempo, i developer possono già iniziare a testare la mixed reality attraverso il dev kit di cui abbiamo discusso stamattina.

Il kit, ricordiamolo, conta sull’azione di un supporto Acer per la realtà mista e riporta le seguenti caratteristiche:

 

  • Due display ad alta risoluzione (1440 x 1440 pixel)
  • Frequenza di aggiornamento del display fino a 90 Hz
  • Jack da 3,5 mm per microfono ed uscita audio
  • HDMI 2.0 e USB 3.0

Il prossimo biennio segnerà per Microsoft una vera e propria rivoluzione nel comparto gaming in quanto a qualità ed innovazione. Voi che cosa ne pensate di questa nuova iniziativa? A voi tutti i commenti.

LEGGI ANCHE: Microsoft Surface Pro e Surface Book ottengono il supporto Wake on Lan