Aggiornamento: Come previsto dalla legge di Murphy, quel che poteva andare storto è andato storto. In realtà questa volta c’erano più probabilità che il lancio si bloccasse, rispetto a quelle che potesse andare bene. La notte scorsa c’è stato troppo vento per garantire un lancio sicuro, e la missione di Echostar 23 è stata rimandata di 48 ore. Ci rivediamo qui Giovedì notte, preparate caffè e pop corn.

Questa notte intorno alle 1.35 potremo seguire in diretta il lancio di un satellite broadcast, eseguito da Space X, la società di Elon Musk nata per eseguire viaggi nello spazio con navicelle in grado di rientrare in atmosfera. La diretta sarà trasmessa tramite youtube, e potete vederla direttamente qui.

Facendo eccezione ai propri standard però, questa volta SpaceX eseguirà un lancio “a perdere“; considerato infatti che il satellite è molto pensante, e l’orbita geostazionaria è molto distante dall’atmosfera, i moduli di lancio avranno bisogno di molta energia, e non avranno la possibilità di trasportare il carburante che sarebbe necessario per le manovre di rientro.

Il satellite che verrà trasportato in orbita sarà destinato al Brasile, ed avrà scopi civili dedicati alla comunicazione e, probabilmente, alla televisione.

Il razzo responsabile dell’uscita dall’atmosfera sarà il celebre Falcon 9, punta di diamante del roster di SpaceX. Il sito che ospiterà il lancio invece sarà il rinomato Launch Complex 39A del Kennedy Space Center, l’enorme sito della NASA che ha ospitato la partenza delle missioni più famose nella storia dell’umanità, tra cui quella di Apollo 11, che ha portato per la prima volta l’uomo sulla luna.

space x lancia un satellite in orbita

Il lancio di questa sera sarà il secondo dal Kennedy Space Center; Space X ha firmato una convenzione con la NASA che la porterà a sfruttare il sito per tutti i prossimi lanci dalla Florida. L’altro sito storico utilizzato da Space X infatti, il Complex 40 del Cape Canaveral Airforce Station, è in manutenzione a causa dell’esplosione di un razzo Space X, durante una normale procedura di rifornimento.

La finestra di lancio concessa a Space X è di circa due ore e mezza, quindi la missione di questa notte potrebbe partire tra l’1.30 e le 4.00; se il tempo atmosferico non dovesse essere magnanimo (e ci sono il 60% delle possibilità che non lo sarà) ci rivediamo qui alla stessa ora Martedì notte.