LeEco X10: arriva lo smartphone con 4 fotocamere

GFXBench ospita in esclusiva un riferimento unico ad un terminale LeEco, proposto ora con addirittura 4 fotocamere di sistema. Ecco di cosa si tratta.

Il database di GFXBench ospita quest’oggi il riferimento ad un nuovo terminale a marchio LeEco davvero molto interessante, se non altro per la presenza di ben 4 fotocamere.

Identificato con il part number LeEco X10 X85x il device di presenta in qualità di top di gamma del segmento smartphone. Si presta alle implementazioni dovute al SoC Qualcomm revisione Snapdragon 820 e varianti da 4/6GB di memoria RAM che affiancano un ampio pannello di visualizzazione QHD con diagonale da 5.5 pollici. Per la memoria interna i tagli previsti dovrebbero essere da 32/64GB in versione standard con previsto slot esterno per l’ampliamento tramite microSD.

Il sistema viene supportato da un comparto software made in Google siglato Android 6.0.1 Marshmallow. Ma l’aspetto senz’altro più interessante, così come evidenziato in apertura, è focalizzato sul comparto multimediale.

La visione di smartphone con a bordo obiettivi Dual-Lens non stravolge ormai più di tanto ma LeEco ha volutamente deciso di esagerare proponendo addirittura 4 fotocamere, due per la parte anteriore e due per la parte posteriore. La fotocamera principale di sistema alloggiata sul retro disporrà di due ottiche da 12 Megapixel con sistema automatico di messa a fuoco e Flash LED con supporto a riprese video fino al 4K. Quelle anteriori sarann invece da 15 Megapixel.LeEco X10 GFXBench

Al momento no si ha alcuna conferma in merito all’uscita del nuovo smartphone LeEco ed all’eventuale prezzo da praticare. Potremmo avere presto a che fare con il primo device avente addirittura 4 fotocamere? Lo scopriremo presto. Vi terremo aggiornati al riguardo con ulteriori revisioni informative. Nel frattempo facci sapere che cosa ne pensi dei nuovi sistemi con doppia fotocamera o, come in questo caso, a 4 fotocamere.

LEGGI ANCHE: LeEco LE X920: l’attesissimo phablet top di gamma in primi scatti inediti


FONTE:
Approfondisci con: in