Il Consumer Electronic Show 2017 di La Vegas aprirà le porte al pubblico a partire dal prossimo 5 Gennaio 2017 e, per quattro giorni, ci renderà partecipi delle ultime innovazioni da introdursi nel corso di un 2017 che si preannuncia intriso di novità tecnologiche, entro cui rientra anche il produttore coreano LG Electronics.

Nello specifico LG TV si appresterà a presentare la nuova gamma di televisori high-end basati su tecnologia Nano Cell, volutamente introdotti in antitesi ai Quantum Dot TV di Samsung Display, da sempre rinomati per la loro purezza visiva e per il dettaglio offerto al consumatore finale. Saranno soluzioni davvero interessanti e che promettono di dare veramente filo da torcere alle proposte dei connazionali, così come annunciato già ad IFA 2016. da Kwon Bong-suk, a capo della divisione Home Entertainment di LG Electronics.

Si parla, nel particolare, di elaborate nanostrutture da solo 1nm del tutto simili ai punti quantici di Samsung. Queste sono contenute in appositi filtri predisposti sui pannelli che, in tal modo, realizzano un LCD LED dalle proprietà rilevanti.lg tv

In primo luogo avremo a che fare con un nuovo paradigma tecnologico, basato sull’utilizzo di funzioni esclusive che contemplino, ad esempio, la nuova struttura di contrasto a garanzia di una corretta visualizzazione delle scene in condizioni di forte luminosità ambientale. Migliorano, nel contesto generale, gli angoli di visualizzazione e le riproduzione dei colori, ora più fedele e dettagliata che in passato.

L’utilizzo delle nanoparticelle e delle tecnologie integrate, pertanto, consentirà di godere di una piena visualizzazione in alta definizione anche su angolazioni prossime ai 60 gradi, in ottemperanza anche alla modalità video Technicolor Expert Mode, sviluppata in collaborazione con Technicolor a garanzia di una riproduzione ottimale dei colori.

Rispetto ai modelli LG TV 2015 migliora l’esperienza visiva in supporto alla tecnologia Ultra Luminance, la quale offre maggiore luminosità e maggiore nitidezza nelle porzioni più luminose dell’immagine. Pieno supporto a tutti i formati HDR (High Dynamic Range), con particolare riferimento ad HDR10, il quale introdurrà il supporto ai metadati dinamici in linea con Dolby Vision.

L’utilizzo di metadati dinamici al posto di quelli statici garantirà lo sviluppo di scene sempre perfette e, non a caso, la stessa LG Electronics parla di Active HDR, Dolby VisionHybrid Log-Gamma, ovvero sia HLG, un formato sviluppato dalla partnership di BBC e NHK e capace di veicolare immagini retro-compatibili con il vecchio standard SDR (Standard Dynamic Range).lg tv uhd nano cell

Non mancherà, in questo contesto d’innovazione televisiva, anche la tecnologia Advanced HDR di Technicolor, capace di convertire le sorgenti SDR (Standard Dynamic Range) in HDR. Una soluzione dinamica che ha il compito di porre in analisi i fotogrammi incrementandone luminosità e contrasti su aree specifiche. Completano le dotazioni anche i nuovi ritrovati software per le piattaforme webOS 3.5 di cui discutevamo in questi giorni.

Soluzioni davvero all’avanguardia, per la quali il Presidente della divisione LG Home Entertainment Company, ha dichiarato:

La nostra gamma Super UHD TV con tecnologia proprietaria Nano Cell è un netto passo in avanti che porta l’esperienza di visione ad un livello mai raggiunto da altri. Nano Cell è un altro esempio della capacità di LG nel coniugare l’innovazione dei display e i bisogni degli utenti.

La gamma LG Super UHD TV porterà, dunque, una ventata di novità ed una sana competizione sul piano delle proposte televisive di ultima generazione. I prodotti da presentarsi sul palcoscenico del Las Vegas Convention Center saranno 3:

  • SJ9500
  • SJ8500
  • SJ8000

lg tv ultra hd 2017Tutte le soluzioni, come anticipato, utilizzeranno soluzioni LCD (Liquid Crystal Display) a risoluzione Ultra HD (UHD) e su sistemi IPS (In-Plane Switching). In tal caso la gamma dello spazio colore risulterà più ampia (DCI-P3 e Rec.2020) e decisamente più vicina ad una naturale espressione degli stesi.

La società, in merito alla nuova gestione intelligente del colore, riferisce del fatto che i pannelli si rendano in grado di assorbire le lunghezze d’onda indesiderate della luce sulle componenti primarie del colore RGB (Red, Green, Blue), evitando un fastidioso overlapping, cosa che invece avviene per le soluzioni tradizionali.

In attesa di poter vedere da vicino l’innovazione imposta dalla tecnologia LG Nano Cell nell’evento ufficiale di presentazione, vi chiediamo di esprimere qui tutte le vostre considerazioni sul caso. Che ne pensate di queste nuove soluzioni dedicate all’Home Entertainment? A voi l’ultima parola.

LEGGI ANCHE: CES 2017, LG lancia due auricolari bluetooth dal design audace