LG OLED TV 2017: ecco tutte le novità introdotte dai nuovi sistemi

LG Electronics introduce una serie di novità interessanti attraverso le sue proposte OLED TV 2017. Scopriamole insieme.

Il Consumer Electronic Show 2017 di Las Vegas è stata l’occasione ideale per presentare sommariamente le nuove soluzioni OLED TV LG mostrate in Conferenza Stampa. Le migliorie introdotte, che nel corso dell’anno vedremo anche in soluzioni concorrenti come i sistemi Sony e Panasonic, vengono messe in luce da Neil Robinson di LG Electronics, che si sofferma in particolar modo sul fattore luminosità.

Per le nuove soluzinoi si conferma un valore massimo dipicco di circa 1.000 cd/m2 – nits, ottenuto tramite ottimizzazioni ai pannelli OLED TV ed all’elettronica di controllo dei sistemi stessi. Molto, inoltre, è stato fatto affinché la luminosità mantenga un valore costante nel tempo, grazie all’impiego della tecnologia ABL (Average Brightness Limiter).

Di fatto questo sistema consente di limitare la quantità di luce emessa dal pannello nel caso in cui fosse in visualizzazione immagini molto luminose (specialmente se totalmente bianche). L’intervento è legato inoltre al cosiddetto APL (Average Picture Level), il cui compito è fondamentalmente quello di stabilire il corretto rapporto tra luci basse e luci alte considerando la percentuale di schermo illuminata rispetto ad una superficie completamente bianca.

Una soluzione che ben si adatta ad un utilizzo tipico su postazione PC per ufficio o su trasmissioni sportive, caratterizzate da un basso indice APL (gran parte dell’immagine è in questo caso scura).LG Nano Cell TV

L’intervento di ABL è richiesto quindi nel momento in cui APL ottiene valori alti. Tali ottimizzazioni hanno consentito di ottenere picchi di 1.000 cd/m2 – nits su APL al 5%. A seconda della situazione si possono che raggiungere luminosità superiori al 40% rispetto alla media considerata per i prodotti LG TV 2016. La stessa società dichiara un incremento percentuale del 25% rispetto alla media della generazione precedente.

Anche la modalità Cinema è stata opportunamente ottimizzata e calibrata, consentendo di aggiungere un +10% di guadagno in luminosità rispetto alla generazione immediatamente precedente. La gestione dell’ABL è migliorata anche in SDR (Standard Dynamic Range).

Secondo quanto dichiarato dalla società sudcoreana i TV non dovrebbero riportare mai una condizione di luminosità minima inferiore ai 50 cd/m2 – nits, anche su schermata completamente bianca e quindi con sistema APL al 100%.

Un ulteriore non secondario aspetto soggetto a miglioramento è quello della gestione del cosiddetto tone mapping, una tecnica di compensazione delle gamma dinamica del display rispetto al contenuto visualizzato. Al momento i video HDR vengono processati con una luminosità di 1.000 cd/m2 – nits per HDR10 e di 4.000 cd/m2 – nits per Dolby Vision. Ma cosa succede nel momento in cui un televisore non può portarsi al limite di picco superiore? LG OLED TV prezzi

In questo caso si avrà una minore gamma dinamica su schermo e anche una compressione del volume del colore, ovvero la rappresentazione di tutte le componenti cromatiche ai vari livelli di luminosità considerati. Per la gamma 2017, LG TV ha riprogrammato l’algoritmo di gestione del tone mapping migliorando la visualizzazione delle immagini in merito ai dettagli visibili in condizioni di luminosità alta. In tal caso si potranno apprezzare tutti i dettagli anche nelle porzioni di immagine con livelli di luminosità alti.

Active HDR, un sistema che simula l’utilizzo dei metadati dinamici, viene poi utilizzato per ottimizzare i contenuti HDR. in tal caso le sorgenti vengono prese in esame fotogramma per fotogramma, allo stesso modo di quanto avviene per lo standard Dolby Vision, dove la gestione dei metadati dinamici risulta nativamente presente e non richiede, pertanto, l’ausilio dell’Active HDR.

Ulteriori miglioramenti sono stati fatti anche in relazione alla gestione delle tonalità sulla scala di grigi e sui neri. A tutto questo si deve poi aggiungere una copertura dello spazio colore DCI-P3 dichiarata al 99%. Soluzioni che abbiamo visto in anteprima al CES 2017 e per le quali si attene un primo hands-on che consenta di avvalorare le tesi portate avanti dall’introduzione di tutti questi miglioramenti, Avete seguito con noi la Conferenza Stampa LG TV al CES? Che cosa ve ne pare delle nuove ottimizzazioni? A voi tutti i commenti del caso.

LEGGI ANCHE: LG OLED TV 2017: ecco i prezzi ufficiosi della nuova gamma


Approfondisci con: in ,
FONTE: