LG OLED TV al CES 2017: “spazio” all’intrattenimento

Nel corso del Consumer Electronic Show 2017, che questa settimana ci porta all’insegna degli ultimi ritrovati della tecnologia, ampio spazio è stato dedicato al settore televisivo di prossima generazione e, accanto a colossi del calibro di Samsung e Sony, non potevamo non trovare LG Electronics, la quale ha proposto dei prodotti dal design e dalle tecnologie straordinarie.

Stiamo ovviamente parlando di quelle che, in via puramente introduttiva, sono state le soluzioni Wallpaper viste ad IFA 2016 in forma di prototipi ed ora proposte per il mercato consumer di prossima generazione per il comparto TV. Si tratta di soluzioni a schermo piatto che abbandonano il form factory curvo per rifarsi ad un design ineccepibile e ricercato.

In particolare, al CES 2017 di Las Vegas, la società coreana ha presentato delle proposte che abbandonano ora il 3D su tutta la gamma, ora formata dalle serie:

  • Serie B7: 55 pollici e 65 pollici
  • Serie C7: 55 pollici e 65 pollici
  • Serie E7: 55 pollici e 65 pollici
  • Serie G7: 65 pollici e 77 pollici
  • Serie Signature W7: 65 pollici e 77 pollici

Che fondamentalmente rispondono a quanto anticipato nel corso di queste ultime settimane. Ma vediamo, nel dettaglio, che cosa ha messo in campo LG TV per il comparto intrattenimento televisivo. Le proposte sono, in totale, ben dieci.

LG TV B7, C7, E7 e G7 – Designlg oled tv-2017

Le serie B7 e C7 si caratterizzano per un design che, fondamentalmente, rispetta le medesime forme, eccezion fatta per la presenza di un piedistallo di supporto e di una cornice in alluminio per la serie LG C7 TV. Molto, inoltre, hanno in comune con le soluzioni di generazione precedenti che rispondono alla gamma 2016 (B6 e C6). Infatti, anche in questo caso, il design Picture-on-Glass con elementi in vetro regna sovrano.

Lo stesso, invece, non si può dire della serie LG W7, la quale sta chiaramente ad indicare la dicitura Wallpaper, ovvero sia quelle proposte che, come visto in precedenza, fanno della riduzione dello spessore la loro caratteristica fondamentale, tanto da poter essere facilmente ancorate al muro attraverso una semplice staffa magnetica.

LG W7 – Designlg picture on wall w7 tv

Nel caso della versione esclusiva W7, si parla di design Picture-on-Wall, per le stesse motivazioni sopra espresse. Si tratta di soluzioni davvero discrete dal punto di vista dello spessore (appena 2.57mm per il 65 pollici) e del peso, il quale rispecchia soltanto 8Kg per il 65 pollici e 12 Kg per la versione da 77 pollici. Di fatto, come già accennato, il loro montaggio può essere previsto su classica staffa a muro di tipo magnetico.

In tale configurazione, lo spazio tra il retro del televisore e la parete si riduce a zero, consentendo di realizzare una sorta di finestra sempre aperta sui contenuti, senza l’ingombro fisico dovuto allo spessore ed al braccio del montante a parete. Nelle intenzioni di LG, di fatto, si colloca il fatto di voler provvedere a tutti i costi ad una riduzione al minimo delle linee, che portano così con se un design innovativo e ricercato, basato sulla filosofia aziendale del less is more.lg oled signature

Completano le dotazione del TV le unità di controllo che, ovviamente, sono progettate esternamente per racchiudere l’elettronica, i connettori ed il sistema di diffusione audio in soundbar basato su tecnologia Dolby Atmos.Il collegamento tra il televisore ed il sistema di controllo avviene su singolo cavo piatto (lungo circa 2 metri), il quale conduce anche l’alimentazione al dispositivo senza l’ausilio di ulteriori cavi.

LG Ultra Luminance ed HDRlg active hdr

Tutte le proposte poste in elenco per il 2017 sono accomunate da parametri caratteristici. Il primo di questi punti in comune è rappresentato dal supporto nativo al formato audio Dolby Atmos. Oltre questo, i televisori LG si dotano, sull’intera serie, della tecnologia ULTRA Luminance, la quale consente di ottenere livelli di luminosità ottimali contestualmente alla scena in riproduzione. In tal caso di parla della gestione dell’HDR (High Dynamic Range), sebbene allo stato attuale non siano noti i valori di riferimento di picco.

Ad ogni modo, pare si parli di almeno 1.000 cd/m2 – nits con una copertura pari al 99% dello spazio colore DCI-P3. Una cosa di cui siamo sicuri, invece, è il pieno supporto agli standard HDR10, Dolby Vision ed HLG (Hybrid Log-Gamma) per la gestione intelligente  e simultanea delle modalità SDR/HDR.

Per LG, in tal caso, si parla di Active HDR, in riferimento alla gestione HDR dei metadati dinamici per i fotogrammi. Un sistema che può essere utilizzato anche per la conversione dei contenuti SDR (Standard Dynamic Range) in HDR, andando ad influire su zone dello schermo specifiche per l’ottimizzazione della luminosità. Con LG, come visto nel corso di questi giorni, lavora anche Technicolor, la quale amplia l’impiego di soluzioni OLED per gli impianti di produzione.

LG Smart TV – Il nuovo webOS 3.5lg smart tv

La piattaforma Smart TV si fonda ora sull’utilizzo del nuovo sistema operativo on-board relativo a webOS 3.5, ora portato all’estrema semplificazione per l’accesso ai contenuti ed all’interattività generale con le funzioni intelligenti del televisore. Una delle prime grandi novità è senz’altro il My Button, una serie di shortcut utili per l’accesso rapido alle funzioni TV ed ai programmi televisivi.

Ad ogni pulsante, sul tastierano numerico del telecomando LG Smart, può essere assegnata un’applicazione o un canale specifico. Con una pressione prolungata si apre l’accesso al contenuto associato senza la necessità di navigare tra i menu.

La seconda grande novità è Magic Link, una nuova funzione di ricerca contestuale che consentirà, nel corso della visione di un programma televisivo, di avviare un Search di tutti i contenuti sulla base dell’EPG (la guida elettronica ai programmi TV). I risultati possono rimandare direttamente su Youtube o aprire un resoconto su una pagina Web o altro programma TV.

La funzione Magic Zoom Recording, inoltre, garantisce l’ingrandimento e la registrazione su dispositivo USB esterno di una porzione specifica dello schermo. Ultima, ma non ultima, la funzione 360-degree PLAY, la quale indica a chiare lettere la possibilità di visualizzare contenuti multimediali per foto e video a 360 gradi. Gli spostamenti avvengono tramite il controller pad direzionale integrato sul Magic Remote.

Come ci si potrebbe aspettare, tra l’altro, non mancano i collegamenti diretti ai servizi più diffusi come  Netflix, YouTube, Amazon e gli altri online streamer. Il tutto in risoluzione Ultra HD e con supporto ad HDR10 /Dolby Vision (attualmente disponibile in Italia solo per Netflix).

LG OLED Smart TV – Disponibilità e Prezzilg oled tv

Allo stato attuale, come analogamente avvenuto per lo scorso anno, la dirigenza LG non ha rilasciato informazioni utili in merito ai listino prezzi. Per quanto riguarda la disponibilità, inoltre, si attende ancora l’annuncio specifico per il mercato italiano, considerando il fatto che il modello G6 da 55 pollici non è stato commercializzato nel nostro Paese per la passata generazione di prodotti.

Il presidente e CEO di LG Home Entertainment Company, Brian Kwon, ha dichiarato:

Con Dolby Vision e Dolby Atmos perfettamente integrati nei nostri nuovi LG OLED TV, gli spettatori saranno in grado di catturare la magia del cinema e beneficiare della vision dei loro film preferiti con la chiarezza originale, e con la profondità e l’immaginazione intatte. Gli straordinari nuovi televisori in mostra al CES di questa settimana dimostrano il nostro impegno per l’innovazione e la leadership nel mercato OLED e in quello dei TV premium a livello globale.

Che cosa te ne pare di queste nuove soluzioni LG TV OLED 2017? Spazio a tutti i tuoi commenti,

LEGGI ANCHE: LG Nano Cell TV: ecco le nuove proposte per il CES 2017


Approfondisci con: in ,
FONTE: