Quest’anno, abbiamo visto come Apple sia riuscita ad ottenere dei MacBook Pro davvero interessanti sotto il profilo delle innovazioni e delle prestazioni. Ad ogni modo, allo stesso modo, è interessante notare come il MacBook da 12 pollici si sia rivolto ad un ben determinato mercato di nicchia. Con processori Intel Core serie M, singola porta USB Type-C reversibile e nuova tastiera con tasti a corsa superficiale, era apparso quasi come un esperimento, rispetto al MacBook Air che, di contro, offriva Intel Core i-Series, una serie più ricca di porte ed un’eccellente tastiera formato classico.

Quest’anno, ad ogni modo, il nuovo sistema potrebbe ricevere degli upgrade importanti ed alcuni miglioramenti specifici, attraverso i quali realizzare una seria rottura con il passato della soluzioni Air. Per il momento, i dettagli ufficiali in merito al dispositivo scarseggiano, ma le voci in merito al nuovo device si stanno sempre più intensificando, risultando davvero molto incoraggianti.

Un rapporto rilasciato in queste ore da MacWorld, infatti, dichiara che il progetto del Mac di prossima generazione potrebbe presentare lo stesso telaio dei precedenti, ma con una rinnovata gamma colori ed un nuovo design Premium. Nonostante questo, però, il nuovo device erediterà direttamente i caratteri estetici dei predecessori.MacBook 2017

Ciò che cambia, invece, è la dotazione hardware da volersi per il nuovo dispositivo. Le speculazioni descrivono implementazioni per le CPU Intel Core Kaby Lake di settima generazione ed una dotazione di memoria RAM minima da 16GB, ben lontana dagli 8GB voluti con la precedente generazione. In tal caso, quindi, si andrebbe inevitabilmente in contro ad una migliore gestione del multitasking ed alla fluidità di un sistema che opera con più programmi aperti. Per la generazione precedente, ed in luogo di un sottodimensionato Core M Series, la presenza di un simile quantitativo di RAM avrebbe di certo contribuito ad accrescere la velocità del sistema.

Voci interessanti, inoltre, si sono sollevate a proposito di un Apple MacBook ARM. La testata olandese TechTastic, infatti, aveva portato in evidenza i rilevamenti fatti nelle righe di codice del kernel di MacOS Sierra.

Come se non bastasse, i rumor parlano anche di un MacBook equipaggiato con modulo radio LTE. Considerando che l’ultrabook è esplicitamente progettato per un utilizzo in mobilità, non è difficile pensare che sia da fornirsi con qualche tipo di connettività cellulare, il che lo renderebbe di certo appetibile ai consumatori. In tal modo, sarà possibile ottenere connettività mobile senza l’utilizzo di iPhone e funzionalità tethering WiFi. MacBook 2017 tastiera Force Touch

Un’idea che si è fortemente radicata nelle opinioni dei consumatori è quella relativa alla presenza di una tastiera Force Touch. Della funzione, al momento, si sa molto poco, ma è interessante notare come l’implementazione di una funzione che ricalchi quella già vista su iPhone possa effettivamente migliorare il margine di produttività e l’interazione con il dispositivo. Ad ogni modo, è possibile che si raggiunga tale implementazione solo con le future generazioni di prodotto. In merito, infatti, si è detto che la tastiera del prossimo MacBook 2017 adotterà il classico sistema con tasti superficiali.

Davvero interessanti, infine, sono le speculazioni in merito ad una decisa discesa del prezzo di listino. In luogo dell’abbandono del MacBook Air, infatti, si ha la necessità di provvedere alla realizzazione di un device che soddisfi il consumatore, e il prossimo Mac pare sia il candidato ideale.

Al momento la data di uscita MacBook 2017 resta ignota, anche se le speculazioni parlano di una sua presentazione da stabilirsi nel corso della seconda metà dell’anno. Una linea temporale abbastanza plausibile, specie se si considerano le opinioni del noto analista di KGI Securities, Kuo Ming-Chi, il quale ha riferito che la produzione dei nuovi ultra-portatili avverrà nel corso del Q2 2017, ovvero nel periodo compreso tra Giugno e Luglio 2017.

Che cosa ne pensi di queste ultime speculazioni? Sono realmente plausibili? Che cosa ti aspetti dal nuovo device? A te tutti i commenti al riguardo.

LEGGI ANCHE: iMac 2017 potrebbe utilizzare processori AMD Ryzen serie 7