in ,

MacBook Pro 2016: le migliori alternative Windows al laptop di Apple

Il nuovo MacBook Pro, presentato nello scorso mese di ottobre, è stato definito da molti esperti del settore il laptop più potente mai visto sul mercato dei computer portatili. Tuttavia, l’implementazione della nuova tecnologia Touch Bar ha incrementato vertiginosamente i prezzi del prodotto di punta di Apple, allontanandolo da quella categoria di utenti che cercano un computer performante ma senza spendere un occhio della testa.

Inoltre, la sempre più forte propensione dell’azienda per le comunicazioni wireless, hanno causato la scomparsa dei tradizionali ingressi, quali USB e MagSafe, sostituiti dalle nuove porte USB Type-C. Per tutte queste ragioni, il nuovo MacBook Pro potrebbe rappresentare la prima ragione di conversione dei consumatori in nuovi clienti Windows, grazie anche ad una crescente performance degli ultimi laptop. Per chi rientra in questa categoria di persone, vi presentiamo una lista delle migliori alternative Windows al nuovo MacBook Pro di Apple.

MacBook Pro contro i PC Windows

Dell XPS 13 pollici

dell xps 13

I computer di Dell sono da anni considerati i più adatti a competere con il MacBook Pro di Cupertino, visti soprattutto le imponenti performance del comparto hardware. Il Dell XPS non è solo potente, ma presenta anche un design molto accattivante, caratterizzato da un display Gorilla Glass da 13 pollici UltraHD 4K incastonato in una cornice nera molto sottile, una grande tastiera retroilluminata, trackpad Precision e materiali piuttosto solidi. Il recente passaggio al nuovo processore Intel Kaby Lake di settima generazione (una in più rispetto ai nuovi MacBook Pro) ha incrementato la durata della batteria a 17 ore di utilizzo.

Oltre ad un bel aspetto, l’XPS 13 presenta anche prezzi piuttosto accessibili, soprattutto in rapporto alle componenti interne. All’interno della scocca in alluminio e fibra di carbonio, troviamo una RAM da 8 GB e 256 GB di spazio di archiviazione SSD, entrambi espandibili, con prezzi a partire da 1130 euro. Il display touch screen offre una risoluzione da 3200 x 1800 pixel. Infine, a livello di connettività troviamo lettore scheda SD, due porte USB 3.0 e una porta Thunderbolt, il che assicura punti in più rispetto al MacBook Pro di Apple.

Razer Blade Stealth

razer blade stealth

Un computer meno performante, ma capace comunque di tenere testa al MacBook Pro, soprattutto in termini di prezzo. Il Blade Stealth è il primo ultrabook da gioco di Razer, e offre un design unibody in allumino nero opaco dal quale spicca la splendida tastiera retroilluminata con tecnologia Chroma.

Si può configurare in due versioni differenti, quella con display QuadHD da 2560 x 1440 pixel di risoluzione, processore KabyLake, RAM da 8GB e 256 GB o 512 GB di memoria interna SSD, oppure con display 4K da 3840 x 2160 pixel di risoluzione, RAM da 16 GB e SSD da 512 GB o 1 TB.

A livello di connettività troviamo Thunderbolt 3.0 e ingresso HDMI, mentre manca lo slot per le schede di memoria SD. Per quanto riguarda la batteria, la durata di 9 ore non è tale da permettergli di rivaleggiare con il MacBook Pro, ma l’arma segreta di questo portatile è la possibilità di collegarlo al Razer Core per ottenere un’esperienza di gioco unica. Tuttavia, acquistare il Blade Stealth insieme al Razer Core porta il prezzo a 1767 euro, comunque inferiore al solo computer di Apple.

LEGGI ANCHE: Apple, in arrivo visori a realtà virtuale in stile Samsung Gear VR

HP Spectre X360

hp spectre

Secondo quanto riportato dagli analisti, l’HP Spectre X360 rappresenta una tra le più interessanti via di fuga dei clienti insoddisfatti di MacBook. Il recente aggiornamento a 13 pollici, porta il display del laptop di HP ai livelli del Dell XPS 13, ma con una cerniera rotante di 360 gradi come lo Yoga di Lenovo.

La possibilità di ruotare il display consente agli utenti non solo di aver un PC performante, ma anche un tablet da 13 pollici, in stile iPad Pro. HP afferma che la durata della batteria sia in grado di raggiungere 12,5 ore di utilizzo con una sola carica e anche se raggiunga solo i due terzi di quanto asserito, è comunque sufficiente per giungere alla fine di un’intera giornata di lavoro.

I suoi 1.44 Kg di peso lo rendono leggermente più pesante rispetto al nuovo MacBook Pro di Apple, con il quale condivide le porte USB-C. Ma, HP non ha dimenticato di includere anche ulteriori ingressi per una maggiore “flessibilità”. Troviamo, infatti, anche slot SD, HDMI e USB 3.0.

L’elegante corpo in metallo include componenti hardware leggermente inferiori rispetto a quelle del PC di Cupertino, ma comunque valide, tra cui RAM da 8 GB, 256 GB di memoria interna SSD e processore Intel i5. Di certo il punto di forza di questo PC convertibile è il prezzo, che raggiunge al massimo i 1099 euro.

Lenovo Thinkpad X1 Yoga

lenovo thinkpad x1 yoga

Detentore del premio CES 2016 Top Pick Laptop, il Thinkpad X1 di Lenovo ha un paio di punti deboli, ma il suo display touch screen OLED 2K da 14 pollici con risoluzione 2560 x 1440 pixel è tra i migliori mai implementati su un laptop. Come l’HP Spectre, presenta una cerniera che ne permette una rotazione completa, trasformandolo in pochi secondi in un gigantesco tablet, con il quale poter interagire attraverso la penna magnetica che sfrutta tecnologia Lenovo WRITEit.

Quello che sorprende di questo laptop è il comparto hardware, che però ne incrementa il prezzo, portandolo a circa 1788 euro, molto vicino al MacBook Pro con Touch Bar. Sotto la scocca troviamo un processore Intel i7 vPro, RAM da 16 GB e SSD NMVe fino ad un massimo di 1 TB. La batteria raggiunge 9 ore complessive di utilizzo.

Il peso è un altro aspetto a favore di questo PC, infatti, i 1.27 Kg lo rendono il laptop più leggero della nostra lista. Infine, anche Lenovo ha riempito di ingressi il proprio Thinkpad, dotandolo di ben 3 porte USB 3.0MiniDisplay Port, WiGig, slot SD e HMDI. Nonostante il prezzo alto, ha comunque un display interamente touch screen, che batte la limitata superficie della Touch Bar.

LEGGI ANCHE: MacBook Pro, Apple abbasserà i prezzi e introdurrà RAM da 32 GB

Microsoft Surface Book

surface book

Non potevamo non includere nella nostra lista di alternative Windows al MacBook Pro di Apple, proprio un PC di Microsoft, e tra le valide opzioni abbiamo scelto il nuovo Surface Book come rappresentante della compagnia di Redmond. Con prezzi a partire da 2.466 euro (256GB) fino ad arrivare a 3.700 euro (1 TB), il Surface Book è di certo il più potente laptop prodotto da Microsoft, ma anche il più costoso, il che lo rende il perfetto concorrente del MacBook Pro.

Il laptop di Microsoft presenta un display touch screen da 13.5 pollici con il quale è possibile interagire grazie allo stilo integrato. A differenza, dei PC di Lenovo e HP, la cerniera del Surface Book consente di rimuovere il Computer dalla tastiera, trasformandolo in un tablet potenziato da chip grafico Nvidia GeForce GTX 965m da 2GB. A completare il tutto troviamo processore Intel i7, RAM da 16 GB e spazio di archiviazione SSD fino a 1 TB.

Il più grande vantaggio di questo PC è la durata della batteria, capace di raggiungere le 16 ore di utilizzo, un punteggio di gran lunga superiore agli standard di questa categoria. Inoltre, il peso è contenuto, soli 1.65 Kg. Rispetto al MacBook Pro presenta numerose caratteristiche in più, tra cui due ingressi Thunderbolt, due slot SD e due porte USB 3.0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…