in

Maltempo, alluvione-lampo a Scilla, Calabria

Violenta fase di maltempo al Sud Italia, alluvione-lampo a Scilla in Calabria, auto trascinate via da acqua e fango

Oggi, Domenica 16 Luglio 2017, una violenta ma veloce fase di maltempo ha colpito il Sud Italia, in particolar modo Calabria e Sicilia settentrionale ed orientale. Le condizioni meteo sono andate rapidamente a peggiorare nel corso della notte, per effetto di un nucleo di instabilità accompagnata da aria fresca in quota che, viste le condizioni di stabilità atmosferica dovuta a svariati anticicloni stazionari da oltre un mese al Centro-Sud, a differenza del Nord Italia, e non hanno faticato a causare la formazione di una serie di violenti temporali lungo un fronte freddo.

Fronte freddo al Sud Italia, temporali e nubifragi in Sicilia e Calabria

Fin dai primi giorni del mese di Giugno il Centro-Sud è stato praticamente sempre interessato da forte stabilità atmosferica con temperature ben al di sopra della media stagionale (registrati oltre 46 gradi a Siracusa all’inizio di questa settimana). Con l’arrivo di questo fronte di instabilità si sono formati in poche ore numerosi temporali che hanno causato nubifragi in vaste zone di Sicilia e Calabria, specialmente in provincia di Messina e di Reggio Calabria. La situazione è comunque destinata a migliorare in quanto il fronte instabile sta scivolando velocemente verso il Mar Ionio e Malta. Sulla zona c’erano alti tassi di umidità e moltissima energia.

Nubifragio con alluvione-lampo a Scilla in Calabria, auto trascinate per centinaia di metri dal fango
Alluvione-lampo a Scilla, auto trascinate in mare, foto di Nino Neri

Nubifragio ed alluvione-lampo a Scilla, Calabria, auto trascinate in mare

La situazione peggiore si registra a Scilla, provincia di Reggio Calabria, dove un nubifragio importante ha causato gravi danni e disagi. Sulle alture antistanti la città sono caduti oltre 120 millimetri di pioggia in meno di un’ora (picco a Monte Scrisi, con 122 mm). Acqua e fango si sono riversate nelle vie interne del centro storico di Scilla, trascinando dietro di se molte automobili e allagando centinaia di abitazioni e negozi. La situazione appare seria, ma fortunatamente ha smesso di piovere ed in questo momento sono in atto le operazioni di messa in sicurezza di alcune infrastrutture invase dalla furia del fango. I corsi d’acqua sono esondati in tempi molto rapidi, anche perché il nubifragio ha scaricato abbondanti quantità di pioggia in poco tempo su un terreno secco, poiché qui non pioveva da quasi due mesi. La situazione comunque sta migliorando molto rapidamente, in quanto forti venti da Nord stanno facendo allontanare nubi e temporali verso il Sud della Sicilia e lo Ionio. La tendenza meteo per i prossimi giorni è rivolta ad un ritorno della stabilità atmosferica su tutta Italia, Calabria e Sicilia incluse, con temperature che si porteranno ancora una volta molto al di sopra della media stagionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

Samsung quattro smartphone dual camera

Samsung a lavoro su quattro smartphone con doppia fotocamera

Sconti Google Play Store luglio 2017

Google Play: sullo store di Google c’è aria di saldi per app e giochi