La luna di Marte, Phobos, si aggira intorno al pianeta rosso: una nuova visualizzazione ripresa dal telescopio spaziale Hubble, ci racconta dello scintillio di questo satellite contro una tela cosmica nera che abbraccia la sua orbita.

Phobos e l’altra luna marziana, Deimos, sono chiamati in tal modo ispirandosi ai figli di Ares, dio greco della guerra, noto come Marte – appunto – nella mitologia romana. Phobos significa “panico”, ma il video della NASA del 20 luglio scorso probabilmente ispirerà più fascino che paura.

Phobos ha una durata di “sole” 7 ore e 39 minuti per completare una rivoluzione intorno a Marte. Ciò significa che la luna completa una sola orbita intorno al pianeta prima che la maggior parte di quelli terrestri abbia completato i suoi 9-5 giorni lavorativi.

Time-lapse Video di Phobos in orbita intorno a Marte (Annotato e Smussato).

Un dato abbastanza notevole, considerando quanto tempo impiegano altre lune per orbitare i propri pianeti – la Luna della Terra dura 28 giorni, il che significa che, quando la luna completa un’orbita, Phobos ne ha completato più di 84 di Marte. Questa luna marziana è più vicina al suo pianeta madre di qualsiasi altra luna del sistema solare rispetto al suo pianeta, poiché Phobos si trova a poco più di 5.954 chilometri al di sopra della superficie marziana. Una delle più piccole lune del sistema solare, Phobos ha un raggio di soli 11,1 km.

Hubble e la NASA hanno acquisito una nuova visuale di Phobos, in occasione proprio del 48 esimo anniversario della navicella Mariner 7 dell’agenzia spaziale. Quasi mezzo secolo dopo, la NASA ha creato questo nuovo video, compilando 13 fotogrammi presi dal telescopio spaziale Hubble, uno dopo l’altro, fino a creare un lasso di tempo in cui Phobos oscilla lungo la sua orbita. Secondo l’agenzia spaziale americana, Phobos ha impiegato 22 minuti per percorrere la distanza riprodotta nel video.

Un'immagine a scala di Phobos e Marte, mostrando 13 punti che sono stati fotografati in momenti diversi della orbita di Phobos intorno al pianeta rosso.

I ricercatori ora credono che fattori come la dimensione, la velocità e la vicinanza stiano causando la distruzione di Phobos da parte di Marte. Secondo la NASA, la trazione gravitazionale del pianeta rosso e le interazioni di marea tra Phobos e Marte stesso provocano probabilmente lunghe scanalature superficiali. Secondo gli scienziati, anche la piccola luna si starebbe avvicinando al pianeta di circa 2 metri ogni cento anni. In un tempo tra i 30 milioni e i 50 milioni di anni, Phobos probabilmente si disperderà sulla superficie marziana o si sbriciolerà in pezzi.