Microsoft Build 2017

A partire dalle ore 17.00 della giornata di domani 10 Maggio 2017, Microsoft Corporation aprirà le porte alla conferenza annuale degli sviluppatori che, attraverso una serie di sessioni dedicate, svelerà le novità degli ecosistemi e dei servizi della software house di Redmond.

Da quando Microsoft Windows 10 ha debuttato, la Build Conference ha assunto caratteri decisamente importanti, in considerazione del fatto che Microsoft sfrutta l’evento per svelare molte novità sulla nuova piattaforma. In queste ore, pertanto, cresce l’attesa in merito alla UWP (Universal Windows Platform) ed a tutte le novità correlate al progetto.

L’arrivo di nuove app e soluzioni innovative per il Windows Store e Windows S stanno facendo crescere l’attesa. Novità si attendono anche per quanto riguarda il comparto della realtà mista (AR+VR), sebbene non sia ancora detto che la compagnia preveda il contestuale lancio di un nuovo visore. Ma, sicuramente, le argomentazioni non mancheranno di certo.

Grandi novità anche per Cortana e le sue implementazioni esterne al mondo desktop e mobile. In particolare, il lancio dei nuovi speaker multimediali Harman Kandor lascia aperte prospettive positive per la presentazione di ulteriori dispositivi con assistente vocale digitale integrato.

In considerazione del fatto che nel passato 2016 Microsoft è intervenuta sui Bot, è verosimile pensare che la società ritorni anche quest’anno sull’argomento, con interessanti novità di rilievo. Ampio spazio, inoltre, potrebbe essere dato alle sue piattaforme cloud ed i servizi come Azure e Office 365.Microsoft Build 2017

Ad ogni modo, tutta l’attenzione sarà incentrata sullo sviluppo Windows 10, per il quale si attendono informazioni in merito al nuovo Redstone 3 in arrivo per il mese di Settembre 2017. In molti, infatti, si aspettano di poter avere una panoramica essenziale sulla road-map del prossimo aggiornamento e sul futuro delle soluzioni Windows 10 Mobile.

Le argomentazioni non mancheranno. Appuntamento a domani per tutti i dettagli in diretta dalla Conferenza Microsoft.

 

FONTE