Microsoft Build 2017

Le giornate del 10-12 Maggio 2017 hanno introdotto la nuova Build 2017, una manifestazione che ha visto protagonista il colosso internazionale Microsoft e tutte le novità inerenti il prossimo major update per Windows 10, indicato con nome in codice Fall Creators Update.

Si tratterà del prossimo grande aggiornamento di sistema che giungerà in Settembre 2017 con una serie di novità, anticipate in sede di Conferenza Stampa. Ecco cosa è stato proposto dalla compagnia.

Windows Story Remix

Windows Story Remix sarà un’applicazione integrata all’interno del pacchetto Redstone 3, in rilascio in autunno. Si tratta di un prodotto che consente la gestione ottimizzata di foto e video. Fondamentalmente, si parla di un nuovo sistema per l’editing facilitato di testo, immagini, oggetti e video, che consentirà anche la condivisione rapida dei contenuti con gli amici e la famiglia.

Un’applicazione strettamente correlata alla community di Remix3D, e che punta espressamente a facilitare la condivisione dei propri lavori. Uno strumento alternativo per personalizzare il proprio database di contenuti su PC. Grazie a Windows Story Remix, inoltre, gli utenti potranno cercare soggetti e luoghi, nonché riconoscere persone ed oggetti all’interno delle foto grazie ad un algoritmo intelligente.

Il prodotto, pertanto, sembra basare la propria intelligenza su un complesso sistema di riconoscimento delle immagini, del tutto simile a quello di Google Foto.

Story Remix è un’app universale, ma giungerà anche su Android ed IOS, supportando anche l’input da penna su device come i Microsoft Surface. Gli utenti potranno personalizzare lo stile dei video a proprio piacimento, premendo il pulsante “Remix” ed aggiungendo anche effetti, filtri ed oggetti in tre dimensioni.

Fluent Design System

Fluent Design System, invece, applica una rivisitazione del design dell’interfaccia grafica utente del sistema, secondo quanto precedentemente stabilito dal Project Neon. Si tratta di un sistema in grado di stravolgere le abitudini ed i metodi di utilizzo degli input tramite mouse, tastiera e touchscreen. Il nuovo design si focalizza su 5 elementi fondamentali: Light, Depth, Motion, Material e Scale. La nuova UI consentirà di armonizzare l’esperienza di utilizzo tra più device, offrendo esperienze interattive molto più intuitive.

 

Importanti upgrade saranno disposti anche nei confronti della piattaforma software Windows Ink. In particolare, Microsoft punta alla possibilità di poter concedere l’utilizzo di tutte le finestre con la stilo. Tramite il pennino, ad esempio, sarà possibile effettuare lo scrolling delle pagine, mentre il pulsante potrà richiamare menu contestuali. Si punta, quindi, ad un’estrema semplificazione degli input penna e ad un miglior supporto nei confronti di altre tipologie di device.

Microsoft Graph

Graph si rivolge al segmento della produttività, e corrisponde ad un prodotto che porta con se una serie di novità interessanti che offriranno la possibilità di poter lavorare più facilmente tra un device e l’altro. La prima di queste novità è “OneDrive Files On Demand“, un sistema che consente la condivisione dei file e delle informazioni in cloud tra tutti i dispositivi dell’utente. Ad esempio, sarà possibile per un utente aprire velocemente un file in Documenti salvato su OneDrive.

Il sistema, dunque, effettuerà il download del file e l’utente potrà scegliere se mantenerlo in locale. Allo stesso modo, l’utente potrà scegliere anche di copiare un file sul proprio desktop, garantendosi l’accesso dai suoi PC e dai telefoni Windows 10 Mobile. La stessa regola vale anche per i file aggiunti da device Android ed iOS.Microsoft Windows Timeline

Un’altra novità interessante è rappresentata da “Windows Timeline”, un sistema che consente di tornare rapidamente a ciò su cui si stava lavorando in precedenza. Una sorta di storyline produttiva che si integra all’interno del Task Switcher, e che mostra l’ultima volta che si stava lavorando su un file. Gli utenti, quindi, possono lanciare una ricerca e tornare velocemente a lavorare sul progetto.

Nel caso in cui l’utente si disconnettesse dal sistema, la nuova app Cortana per Android ed iOS chiederà se si desidera continuare la sessione sul telefono. Il nuovo OS, a tal proposito, disporrà un’informativa preventiva sulle nuove funzionalità e sulla possibilità di poter interfacciare i propri telefoni e tablet Android ed iOS a Windows 10. Feature che risolvono l’inconveniente che si crea nel passaggio dei file da PC a telefono e viceversa. Con “OneClip”, tra l’altro, sarà data facoltà all’utente di copiare anche gli appunti tra un device e l’altro.

Microsoft .Net Standard 2.0

Microsoft ha annunciato anche il nuovo .Net Standard 2.0 per il platform UWP. I developer, in particolare, potranno portare rapidamente i loro progetti applicativi su piattaforme Desktop e mobili con XAML Standard 1.0. inoltre, le implementazioni per l’SDK “Project Rome” renderanno ancor più facili i collegamenti alle app iOS.

Windows StoreMicrosoft Windows Store Redstone 3

Ulteriori novità sono state disposte anche per il Windows Store, che offrirà le utility integrative per iTunes e le piattaforme SAP e Autodesk. Inoltre, dopo aver portato la Shell Base in Windows 10 lo scorso anno, l’azienda si è proposta anche l’implementazione delle Shell Ubuntu, SUSE Linux e Fedora. Sicuramente un grande valore aggiunto per tutti gli sviluppatori, che possono disporre ora di un ambiente perfettamente integrato.

Accessibilità

Microsoft Corporation introduce anche una nuova modalità di sviluppo per Narrator, la quale consente la navigazione nelle app come se gli sviluppatori non potessero vederle.

Queste tutte le novità disposte da Microsoft nel corso della seconda giornata della Build Conference di quest’anno. Che cosa ne pensi delle innovazioni del prossimo Redstone 3? A te tutti i commenti.

FONTE