Ultimamente, pare che Microsoft abbia deliberatamente deciso di portarsi al centro della scena dei rumor del periodo, delle indiscrezioni e delle notizie ufficiali, dapprima con le news inerenti i nuovi piani di sviluppo e proseguo dell’attività legata agli improvements da corrispondere agli ambienti gaming XBox One X, successivamente con il decretato prematuro abbandono del progetto Windows 10 Mobile ed in ultimo con le accuse mosse dai ricercatori Google nei confronti dei discutibili sistemi di aggiornamento che lederebbero direttamente gli user Windows 7 esponendoli a pericoli di non poco conto. Ma a quanto pare non è di certo finita qui.

Di fatto, ricorderete certamente la notizia diffusasi una settimana fa circa l’abbandono definitivo e preventivo del progetto Microsoft Surface. Alcuni produttori ed analisti, nell’occasione, avevano indicato la seria possibilità che la società di Redmond optasse in via del tutto definitiva per la chiusura incondizionata del progetto.

Con particolare riferimento a Gianfranco Lanci, corporate president and chief operating officer di Lenovo, si erano conosciute le opinioni circa il fruttuoso avanzare del comparto software del cloud computing Microsoft a scapito di un segmento hardware che procedeva a rilento e che avrebbe portato a breve al collasso di mercato ed all’abbandono della linea di prodotti Microsoft Surface.Microsoft Surface Pro LTE 1 dicembre

Profetizzazioni che avevano lasciato negli utenti e nei fedelissimi al brand non poche perplessità sul futuro. Per il dirigente, infatti, nessun dubbio circa la dipartita delle proposte Surface entro e non oltre l’anno 2019. Alle dichiarazioni sono seguitate orde di polemiche che hanno conosciuto anche i pareri discordanti dell’autorevole voce di Panos Panay, corporate vice president of devices di Microsoft, che ha ribadito senza alcun riserbo che si tratta di pure e semplici indiscrezioni infondate, classificate da egli stesso come “rumors giornalistici della settimana”.

Panos Panay mette dunque la parola fine al giro di rumor creatisi attorno ai device della compagnia californiana. Effettivamente la linea Surface risente di un mercato che procede molto a rilento, ma non si è ancora a margine di livello critico per le adozioni, tali da far quanto meno presagire un abbandono totale della line-up commerciale di riferimento.

Al calo di vendite, di fatto, si è sovrapposto un layer innovativo che nulla ha da condividere con più blasonate proposte concorrenti che, secondo quanto riferito dallo stesso Panay, sono state anzi ispirate all’ottimizzazione ed al miglioramento delle loro proposte commerciali parallele, con particolare riferimento all’ingegnerizzazione del supporto Microsoft Surface Pen.

Ad ogni modo, si considera anche la vicenda legata a mondo mobile software di Windows 10 verso cui si erano fatte identiche e comprovate affermazioni. In tal caso tutto è andato in malora ed il progetto è stato riversato in un oblio digitale che, sulla base delle recenti indiscrezioni, potrebbe vedere anche l’avvenire del progetto Surface. Sarà effettivamente così? Lo scopriremo a tempo debito. Intanto rilascia pure qui una tua personale interpretazione dei fatti.