Microsoft Hololens finalmente in Italia: entriamo nel mondo della mixed reality

Microsoft Hololens giungerà finalmente in italia a partire dal prossimo mese di Dicembre 2017. Ecco cosa aspettarsi dai nuovi sistemi a realtà mista.

Microsoft Hololens rappresenta un argomento che abbiamo già avuto modo di prendere in esame da vicino ma che, per certi ben specifici versi, è stato precluso agli interessati del mercato italiano che si porteranno ad una sua conoscenza più approfondita soltanto a partire dal mese di Dicembre 2017, quando il colosso di Redmond insedierà a pieno regime le nuove unità nei contesti di sviluppo software ed in quelli a carattere preferenzialmente aziendale.

Si tratta chiaramente di sistemi indirizzati allo studio, alla sperimentazione in loco ed alle prove da condursi nel campo della realtà virtuale mista, vista come aggregazione delle funzionalità VR (Virtual Reality) ed AR (Augmented Reality) in ambiente reale.

Una soluzione che Microsoft aveva portato all’attenzione del mondo Hi-Tech già tre anni fa, quando la sua limitata disponibilità ed il prezzo decisamente fuori portata non avevano contribuito a manifestare un massivo interesse della clientela. Non si tratta ovviamente di un prodotto indirizzato in maniera esplicita al mercato di vendita consumer, ma piuttosto di un dispositivo il cui target di interesse si incentra sullo sviluppo applicativo e su un’utenza business di comparto.Microsoft HoloLens MR

A partire dal prossimo mese di Dicembre 2017 i Microsoft Hololens si renderanno disponibili in altre 29 location che si aggiungono alle 10 previste finora e per un totale, quindi, di 39 Paesi in tutto il mondo. Parliamo di prodotti in grado di consentire lo sviluppo di soluzioni innovative nel contesto di utilizzo delle funzioni Smart applicate al mondo reale.

“L’era della Realtà Mista sarà un’epoca di profonde innovazioni per il lavoro; i maggiori benefici di questa tecnologia li trarranno i lavoratori, per creare soluzioni sia fisiche che digitali”

Soluzioni che rientrano nell’interesse del comparto business aziendale, dove si offre un importante valore aggiunto di utilizzo nella progettazione strutturale, nell’automotive e nella creazione di modelli virtuali 1:1 che rendono senz’altro più agevole e divertente la creazione di complessi progetti. 

Di fatto, la realtà mista e l’utilizzo dei Microsoft Hololens stanno consentendo alle aziende di reinventare il loro futuro proponendosi con soluzioni all’avanguardia della tecnica che offrono una massiva ottimizzazione e, più nello specifico, stanno consentendo di operare importanti cambiamenti su più fronti,  in relazione ai segmenti di interazione:

  • Remote Assist – Consente di avviare una collaborazione in remoto con un esperto al fine di realizzare progetti reali, in spazi reali ed in tempo reale.
  • Formazione – Consente di creare manuali personalizzati per la formazione in prima persona con istruzioni passo-passo attinenti nuovi prodotti, processi ed attrezzature.
  • Design – Consente di pianificare e disegnare nello spazio circostante, estendere la collaborazione esterna e passare alla progettazione di un progetto reale nel mondo reale senza l’onere economico di costose infrastrutture fisiche.
  • 3D Office – Consente di collaborare nella realizzazione di complessi contenuti 3D in maniera semplice ed efficace. Lo stesso contenuto 3D che vedremo riproposto sia sugli schermi del PC che nelle esperienze dirette correlate agli ambienti di realtà mista.
  • Meeting MR – I membri del team di sviluppo e ricerca potranno contare sul supporto real-time o asincrono alle Conference Room, le quali consentiranno di affiancare la flessibilità dei contenuti 2D e 3D alla possibilità di cambiare la posizione in qualsiasi momento.
  • Dati misti e analisi – I progettisti di database possono ottenere un accesos emplificato ai contenuti in modalità heads-up grazie al supporto hand-free, che offre contestualmente una rilevante spazialità d’uso.

Per quanto concerne il mercato dei consumatori, invece, la Mixed Reality Microsoft si applica ai contesti dei visori a marchio Dell, HP e Lenovo che, in tempi recenti, sono stati presentati quali soluzioni adeguate ad un utilizzo in ambiente PC con supporto Windows 10 (richiesto Fall Creators Update).MIcrosoft Hololens Marketplace

Microsoft introduce quindi le sue soluzioni attuali Hololens anche per il mercato italiano, sebbene la compagnia si sia già prodigata nella realizzazione di un Microsoft Hololens 2.0 che sopraggiungerà nel corso del prossimo 2019 con al seguito una serie di importanti migliorie e novità sia dal punto di vista hardware che della gestione Smart del comparto software che conta ora su nuovi algoritmi integrati ad auto-apprendimento basati sul concept di rete neurale ad Intelligenza Artificiale. 

“I nostri clienti ci forniscono molti feedback positivi sulle funzionalità di Skype su HoloLens; ci sono però alcune migliorie che ci vengono richieste. Nel primo trimestre del prossimo anno aggiungeremo nuove funzionalità per Microsoft Teams e Azure Active Directory”

Un comparto software che, in particolare, si adeguerò a quelle che sono state le richieste avanzate in questi mesi dai numerosi feedback rilasciati dagli utenti compartecipanti al progetto. Staremo a vedere come evolverà la questione sul piano italiano e nel contesto dei miglioramenti indotti dall’introduzione di queste nuove tecnologie. 


Approfondisci con: in
FONTE: Microsoft Blog