lochness
Ph. credit: The Conversation

Il leggendario mostro di Loch Ness pare sia tornato a far parlare di sé e, questa volta, “avvistato dal sonar” mentre nuove immagini ne catturano le fattezze. Gli avvistamenti apparenti del cosiddetto “mostro” sono aumentati negli ultimi mesi e un turista crede di avere prove concrete della presenza di Nessie nel lago.

Secondo quanto riferito, è la terza volta che il mostro di Loch Ness viene avvistato quest’estate. Brandon Scanlon, uno tra quelli che afferma di aver avvistato Nessie, afferma di aver registrato un’immagine sonora di una creatura che si dice sia lunga tra i 3-4 metri sotto le onde.

 

Nessie tra gli avvistamenti di questa estate

Brandon Scanlon stava viaggiando sulla nave “Nessie Hunter”, utilizzata per traghettare i passeggeri durante i viaggi intorno a Loch.

Questa viene dopo una serie di avvistamenti segnalati a luglio e agosto che pretendono di essere tra i beneficiari cui il presunto plesiosauro si sia mostrato. Il Daily Record ad esempio riporta le risultanze del registro, durante l’avvistamento, il 26 agosto. “Scanlon era in vacanza con la sua famiglia e ha fatto un viaggio sul ‘Nessie Hunter’ di Loch Ness Cruises“, riporta. “Ha notato qualcosa sul sonar dellla barca e ha catturato l’immagine. Il capitano Mike ha stimato che fosse lunga 3-4 metri, ad una profondità di circa 20 metri, mentre la barca era in acqua a circa 40 metri di profondità“.

Il plesiosauro, come si è sostenuto finora, dovrebbe tipicamente avere una lunghezza di circa 3 o 4 metri secondo i reperti fossili. Tra i recenti avvistamenti anche quello del signor Veacock che afferma di aver visto una creatura non identificata alzarsi su due piedi dall’acqua prima di tornare alle profondità torbose. Questo è accaduto mentre era in vacanza alla fine del mese scorso. In un altro caso, un padre e una figlia hanno affermato di aver visto Nessie muoversi nell’acqua mentre facevano un’escursione nelle vicinanze.