cloud
Photo by Sigmund on Unsplash

Le minacce di sicurezza informatica stanno aumentando esponenzialmente e diventando più sofisticate. Gli attacchi informatici, come l’hacking e la compromissione di informazioni riservate, possono avere effetti devastanti su qualsiasi organizzazione. Anche i giganti del mondo del web come Facebook e Microsoft affrontano tali rischi ogni giorno.

La pandemia di COVID-19 ha accelerato la trasformazione digitale per molte organizzazioni e, con l’aumento del lavoro a distanza, si sono incrementati anche i nuovi rischi che i dipendenti e le organizzazioni sono portati ad affrontare. La sicurezza informatica è una delle maggiori minacce per le organizzazioni e una delle principali preoccupazioni di massima priorità nel panorama globale. Pertanto, è fondamentale che tutti i componenti di ogni organizzazione, compresi tutti i dipendenti, siano formati e preparati a proteggersi dalla criminalità informatica.

Secondo Gartner, le organizzazioni che adottano un’architettura mesh di sicurezza informatica possono arrivare a ridurre l’impatto finanziario degli incidenti di sicurezza in media del 90%.

Prima di iniziare a elencare i più diffusi tipi di attacco, però, vogliamo sottolineare che il modo migliore per proteggersi dalle minacce informatiche è fare uso di una VPN in grado di nascondere l’indirizzo IP e crittografare l’intera connessione.

 

Quali sono le più grandi minacce informatiche del 2022? Come difendersi?

Ecco i principali tipi di minacce alla sicurezza che tutti dovrebbero considerare e di cui essere a conoscenza:

Ransomware

Secondo Cybersecurity Ventures, il costo dei danni provocati da attacchi ransomware dovrebbe raggiungere i 265 miliardi di dollari entro il 2031.

Con questo tipo di attacco, il computer della vittima viene bloccato, in genere mediante crittografia, impedendogli di utilizzare il dispositivo e tutto ciò che in esso è memorizzato. Per riottenere l’accesso al dispositivo, la vittima deve pagare un riscatto, spesso sotto forma di valuta virtuale.

Il più delle volte, i ransomware vengono diffusi tramite allegati di posta elettronica dannosi, applicazioni software infette, siti web compromessi o archivi esterni infetti.

Come prevenire attacchi ransomware?

  • Esegui il backup dei dispositivi informatici e aggiornare il software.
  • Evita di cliccare sui collegamenti di e-mail da fonti sconosciute.
  • Evita di aprire allegati di posta elettronica.
  • Utilizza un firewall che blocca l’accesso non autorizzato a computer o reti.

Minacce interne

Questo è uno dei tipi più comuni di minacce alla sicurezza. Di solito si verifica quando i dipendenti abusano intenzionalmente o meno della loro possibilità di accesso alle informazioni riservate aziendali.

Nella maggior parte dei casi, ciò è dovuto al mancato rispetto delle politiche e delle procedure dell’organizzazione.

Esistono diverse attività che l’organizzazione potrebbe prendere in considerazione per prevenire potenziali rischi derivanti dalle minacce interne, in particolare:

  • Limitare le autorizzazioni di accesso dei dipendenti.
  • Formare i dipendenti sulla sicurezza e renderli consapevoli della sua importanza.
  • Informare i dipendenti sui diversi tipi di minacce alla sicurezza e su come dovrebbero agire nel caso si verificassero.
  • Seguire i requisiti degli standard internazionali, come ISO/IEC 27001 o ISO/IEC 27032.
  • Implementare l’autenticazione a due fattori.
  • Installare software di monitoraggio dei dipendenti.

 

Attacchi cloud

Il cloud è diventato una parte fondamentale della nostra vita quotidiana. Tuttavia, dobbiamo essere consapevoli del fatto che non tutti i servizi cloud forniscono autenticazione e crittografia sicure. Una configurazione errata può causare diversi incidenti, tra cui intrusioni, vulnerabilità della rete e fughe di dati.

Secondo IBM, oltre la metà delle violazioni della sicurezza del cloud sono causate da problemi semplicistici, mentre due terzi degli incidenti di sicurezza del cloud possono essere evitati controllando le configurazioni.

Per proteggere il caricamento dei dati su cloud, è bene fare uso di una VPN (esistono anche VPN gratis), in modo da crittografare il traffico ed essere sicuri che non possa venire intercettato da malintenzionati.

Attacchi di phishing

Gli attacchi di phishing sono una delle minacce alla sicurezza delle informazioni più diffuse nell’ambiente aziendale odierno. Secondo il 2021 Data Breach Investigations Report (DBIR) di Verizon, il phishing è stata la principale azione criminale osservata nelle violazioni avvenute nel 2020.

Il phishing mira a indurre gli utenti a fornire informazioni importanti e riservate. Di solito, gli aggressori utilizzano e-mail false che sembrano affidabili o provenienti da fonti legittime.

L’idea principale è spingere gli utenti a compiere alcune azioni (ad esempio, fare clic su un collegamento o aprire allegati di posta elettronica) che consentano agli aggressori di installare malware sui dispositivi.

Una delle misure preventive più efficaci è la formazione e la sensibilizzazione. I dipendenti dovrebbero essere formati sui diversi tipi di minacce alla sicurezza in generale, nonché delle strategie specifiche utilizzate per il phishing.

Altra misura molto efficace è l’installazione di un software antivirus congiuntamente a una VPN in modo da rilevare la minaccia prima che si insedi nel dispositivo e proteggere la connessione.