tessuti sentire
Foto di Bruno /Germany da Pixabay

Un gruppo di scienziati sono stati in grado di creare un tipo di tessuto che riesce a sentire. Si avete capito bene un tessuto che trasforma un maglione o una maglietta in un microfono, convertendo i suoni in vibrazioni e segnali elettrici che possono essere registrati. Sembrerebbe utilizzare lo stesso principio che utilizza il nostro orecchio umano. Inoltre l’udito del tessuto sembra essere alquanto preciso: è in grado di catturare i suoni in qualsiasi luogo, da una libreria tranquilla a una strada trafficata, elaborando persino la direzione dei suoni improvvisi.

Questo tessuto può essere utilizzato per molteplici scopi incluso cucirlo nei vestiti per monitorare il battito del nostro cuore. Questa nuova tecnologia è stata creata dal MIT e indossarlo sul corpo ci permette di rispondere alle chiamate e comunicare con gli altri. Inoltre questo tessuto è in grado di interfacciarsi con la nostra pelle, consentendo a chi lo indossa di monitorare il proprio stato di salute, come la frequenza cardiaca e respiratoria in modo semplice, pratico e a lungo termine.

 

Scienza, creati nuovi tessuti in grado di sentire

Questi tessuti vibrano tutti in risposta al suono percepito anche se le vibrazioni sono inpercettibili. Il loro rapporto con il rumore è quello di smorzarlo e in passato sono stati utilizzati per insonorizzazione in luoghi che vogliono ridurre al minimo le perdite di suono. Il nuovo studio ha reinventato la risposta del tessuto al suono. I ricercatori lo hanno realizzato con un materiale che trasforma ogni movimento in segnali elettrici che a loro volta diventano suoni. Durante i test il tessuto è stato in grado di catturare una gran quantità di suoni, vibrando in base ai rumori che lo circondano.

Questo dimostra che le prestazioni della fibra sulla membrana sono paragonabili a quelle di un microfono palmare. I ricercatori hanno quindi intrecciato questo tessuto acustico con quelli più tradizionali che potevano essere drappeggiati e lavati. Descritta come una giacca leggera, a metà strada tra il denim e una camicia elegante in termini di peso. Anche quando è stato cucito su una maglietta è stato in grado di captare un battito di mani. Il nuovo tessuto è stato in grado di capire la direzione da dove derivava il battito di mani, da tre metri di distanza.

Gli scienziati hanno suggerito tutta una serie di possibili opzioni per l’utilizzo pratico del tessuto: apparecchi acustici, vestiti in grado di comunicare, tessuti in grado di tracciare le risposte corporee delle persone che li indossano, nonché altre possibilità anche oltre l’abbigliamento tradizionale; La fibra è aperta a innumerevoli opportunità diffuse.

Foto di Bruno /Germany da Pixabay